/ Economia

Economia | 29 luglio 2020, 15:33

VIDEO. La fabbrica simulata interna alla Liuc dove si assemblano calcio balilla e si impara la quarta rivoluzione industriale

L'università di Castellanza, attraverso l'i-Fab, trasmette agli studenti i concetti del Lean e dell'Industria 4.0, dove imparare si progettano sistemi di produzione snelli che minimizzino gli sprechi e migliorino le performance aziendali

VIDEO. La fabbrica simulata interna alla Liuc dove si assemblano calcio balilla e si impara la quarta rivoluzione industriale

All'università Liuc di Castellanza esiste una fabbrica simulata in cui si assemblano e disassemblano calcio balilla per trasmettere agli studenti i concetti del Lean e Industry 4.0, dove imparare a progettare sistemi di produzione snelli che minimizzano gli sprechi e migliorano le performance operative di un’azienda.

Una palestra in cui è possibile sperimentare con mano le tecnologie della quarta rivoluzione industriale che stanno trasformando le nostre fabbriche in fabbriche intelligenti. Dall'utilizzo di robot mobili e collaborativi e Internet of Thing, all'analisi dei big data con i più avanzati strumenti di data analytics, all'applicazione di additive manufacturing grazie alla stampa 3D: questi gli strumenti utilizzati in i-FAB, la fabbrica modello ideata e sviluppata dai ricercatori della Scuola di Ingegneria industriale della LIUC – Università Cattaneo. “Faccio, capisco, imparo”, è il principio alla base della didattica esperienziale proposta in sicurezza, anche in questo momento, nel rispetto del protocollo anticontagio del 24 aprile 2020.

In i-FAB è stato, infatti, rivisto il layout per garantire il distanziamento sociale e gli operatori hanno a disposizione strumenti che avvertono immediatamente se si oltrepassasse la giusta distanza l'uno dall'altro. Molte esercitazioni potranno, inoltre, essere fruite anche a distanza grazie a un digital twin che, sfruttando modelli di realtà virtuale, replica fedelmente la fabbrica simulata e grazie a piattaforme on-line che consentono, comunque, agli studenti di apprendere in modo collaborativo e sviluppare progetti in team. Come se fossero in presenza.  È così che LIUC prepara i propri studenti a essere protagonisti della trasformazione Lean e della quarta rivoluzione industriale.  

Dichiara Tommaso Rossi, direttore di i-FAB e professore di Operations Management: «Gli studenti in i-FAB possono conoscere quanto di più avanzato possa essere oggi adottato per progettare e gestire fabbriche snelle e intelligenti. Questo in virtù della ricerca rigorosa che i ricercatori di LIUC Business School, e in particolare del Centro su Operations e Lean Management, portano avanti sui temi del lean manufacturing e della quarta rivoluzione industriale. Tale ricerca, che viene condotta anche in collaborazioni con primari centri di ricerca internazionali come per esempio il Fraunhofer, non solo produce ogni anno pubblicazioni su prestigiose riviste internazionali ma arricchisce di contenuti avanzati i corsi di Lean Manufacturing al terzo anno della Laurea in Ingegneria Gestionale e di Manufacturing Strategy e Data Science per il Management al secondo anno della Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale». 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore