/ Economia

Economia | 27 luglio 2020, 16:09

Venerdì nuovo sciopero alla Whirlpool di Cassinetta

Le Rsu di Fiom, Fim e Uilm hanno deciso di proseguire la protesta dopo il presidio del 17 luglio con un'astensione dal lavoro di quattro ore: «Il nostro giudizio è estremamente negativo sia sulle scelte aziendali sia sulla mancata assunzione di responsabilità del Governo a tutela dell'occupazione».

Venerdì nuovo sciopero alla Whirlpool di Cassinetta

Dopo il presidio delle portinerie e la manifestazione per le vie di Biandronno dello scorso 17 luglio, le Rsu di Fiom, Fim e Uilm della Whirlpool di Cassinetta hanno proclamato un nuovo sciopero, questa volta di quattro ore, per venerdì 31 luglio.

I delegati della Rsu Whirlpool, Matteo Berardi (Fiom Cgil), Tiziano Franceschetti (Fim Cisl) e Chiara Cola (Uilm Uil), in una nota confermano «il giudizio estremamente negativo sia sulle scelte aziendali, sia sulla mancato assunzione di responsabilità del Governo a tutela dell'occupazione e del mantenimento della produzione in tutti i siti Whirlpool, così come sottoscritto nell'accordo del 2018».

«Dopo la numerosa adesione allo sciopero del 17 luglio in tutti i siti italiani e l'importante manifestazione presso il Consolato americano a Napoli, nella quale la delegazione di Cassinetta è stata protagonista attiva, proseguono le iniziative di lotta definendo per la giornata di venerdì 31 luglio a sostegno della trattativa ulteriori quattro ore di sciopero» si legge ancora nel volantino delle Rsu

La protesta di venerdì sarà in concomitanza con l'incontro al ministero a cui parteciperà anche la delegazione di coordinamento nazionale di Cassinetta. 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore