/ Economia

Economia | 27 luglio 2020, 06:58

Illuminare un piccolo appartamento: 5 pratici consigli

In questa guida, che è stata scritta grazie al contributo degli esperti del servizio clienti di AGOF Store, si pone di aiutare chi deve illuminare nel migliore dei modi un piccolo appartamento

Illuminare un piccolo appartamento: 5 pratici consigli

Se si ha appena acquistato casa o si è traslocato da poco, portare con se alcuni pezzi di arredamento della precedente abitazione è un ottimo sistema per sentirsi meno “frastornati” dai nuovi cambiamenti. Le lampade, ad esempio, sono uno degli accessori che meglio possono servire a questo scopo.


In questa guida, che è stata scritta grazie al contributo degli esperti del servizio clienti di AGOF Store, si pone di aiutare chi deve illuminare nel migliore dei modi un piccolo appartamento. Grazie ai 5 consigli presenti in questa guida, potrete scoprire come meglio utilizzare la lampada Costanza di Luceplan in promozione che avete acquistato per la vostra vecchia casa.

Questa lampada iconica e molto versatile, si può abbinare senza grosse difficoltà in una miriade di situazioni e ambienti. Sapere come posizionarla al meglio e come affrontare le sfide che un appartamento di piccole dimensioni offre, è importante se si vuole rendere più vivibile la propria nuova abitazione.

1: Le luci devono puntare verso l’alto

Il primo utile consigli che si può dare, in particolare alle persone che vivono in un piccolo appartamento, è quello di puntare tutte le luci direzionali verso il soffitto.

Una luce che illumina bene un soffitto di una stanza, in particolare se è bianco o verniciato con un colore chiaro, può dare l’impressione che la stanza sia di dimensioni maggiori. Trucchetto, che può ingannare l’occhio delle persone e far sentire più confortevoli anche le persone che si sentono a poco agio in un ambiente di piccole dimensioni.

2: Scegliete con attenzione colore e forma dei paralumi

Un paralume non è solo un accessorio per dare un tocco di colore o di atmosfera in una stanza. La sua forma e il suo colore possono influenzare anche come la luce si diffonde nella stanza e la sua tonalità.
Un paralume di colore chiaro e con una buona apertura sulla parte superiore, è una lampada ideale per una piccola camera da letto o una stanza degli ospiti. Al contrario, un paralume scuro rende la luce più focalizzato e non è detto che sia la soluzione ideale per illuminare una stanza di piccola dimensione. Può essere una soluzione ideale per creare un dettaglio in una stanza più grande.

3: Scegliere lampadine incandescenti o di colori caldi

Più una stanza è di piccole dimensioni, maggiore è il suo bisogno di luci calde e che non siano neon. Le lampadine incandescenti – che si trovano nella parte bassa della scala Kelvin - sono la scelta più ideale per chi vuole illuminare bene un ambiente di piccole dimensioni.

Le lampadine dalle tonalità calde e incandescenti, sono in grado di “scatenare” una serie di azioni nel corpo che lo rendono più rilassato. Situazione ideale per una camera da letto, un soggiorno o ogni ambiente dove ci si vuole rilassare.

4: Non dimenticare le luci con un compito

Oltre a prendere in considerazione le luci ambientali, è opportuno anche non dimenticare che una stanza deve avere una serie di luci con un determinato scopo. Queste luci, spesso offrono un fascio di luce focalizzato, possono essere anche dei faretti o delle luci a led.

Una delle luci con un compito più classica, è sicuramente rappresentata dai faretti che si trovano sopra il blocco cucina. Il loro compito è di illuminare nel migliore dei modi le azioni che si andranno a fare durante la preparazione del pranzo o della cena. Non hanno uno scopo di luce ambientale o altro.

5: Usa gli specchi come parte fondamentale dell’illuminazione

Uno specchio in un’abitazione, se utilizzato con intelligenza, può avere più di una funzione. Oltre ad essere ideale per vestirsi e specchiarsi, in un’abitazione di piccole dimensioni può essere utilizzato per creare spazio e aumentare l’illuminazione di un ambiente.


Se posizionato nelle vicinanze di una porta o di un corridoio, può dare l’illusione che lo spazio nella stanza/casa sia maggiore del reale. Nelle vicinanze di una finestra, potrà dare l’illusione che le finestre siano diverse e quindi la stanza sia più luminosa e ampia.

Come è facile comprendere da questi suggerimenti, la scelta di una luce non è sempre un fattore puramente estetico. In molti casi, oltre al proprio piacere, la luce deve essere selezionata per una serie di bisogni meno legati al fattore illuminazione veri e propri.

Se si sceglie bene l’illuminazione di un piccolo appartamento, su potrà migliorare la sua vivibilità e sconfiggere quella sensazione di “ristrettezza” che si prova in molti appartamenti di piccole dimensioni.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore