/ Cronaca

Cronaca | 27 luglio 2020, 17:38

Si fingono collezionisti facoltosi e truffano una bustocca. Scoperti dai carabinieri di Samarate

Erano riusciti a farsi accreditare poco meno di 2.500 euro. Ora i due uomini dovranno rispondere di truffa aggravata

Si fingono collezionisti facoltosi e truffano una bustocca. Scoperti dai carabinieri di Samarate

Si fingono collezionisti e truffano una donna bustocca. Ma i carabinieri della stazione di Samarate arrivano a loro seguendo i flussi del denaro e li denunciano. Nei guai sono finiti così un cinquantenne di origini foggiane ma residente nel Bolognese e un venticinquenne di origini africane residente in provincia di Catania. Ora i due dovranno rispondere di truffa aggravata.

Secondo la ricostruzione eseguita dai carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio i due uomini, entrambi noti alla giustizia anche per reati specifici, erano riusciti dopo una lunga trattativa portata avanti tra artifici e raggiri a farsi accreditare dalla donna poco meno di 2.500 euro su alcune carte di credito intestate a prestanomi, ma il cui denaro confluiva poi nei loro conti correnti. Il tutto durante la trattativa per l'acquisto di un'antica lampada di valore, messa in vendita dalla signora di Busto Arszio su un noto sito internet di ecommerce.

I due, fingendosi facoltosi collezionisti, erano riusciti con ripetute scuse riferita sia ai costi di trasporto sia a quelli di assicurazione, a farsi accreditare la cifra dalla donna in diverse soluzioni. Quando qualcosa è però sembrata non quadrare sono partite le indagini: i carabinieri sono risaliti ai due proprio seguendo i flussi di denaro delle carte di credito. E per loro è arrivata la denuncia a piede libero.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore