/ Eventi

Eventi | 09 luglio 2020, 14:38

"Sentinelle in Piedi" in piazza contro la legge sull'omotransfobia

Il movimento varesino manifesterà sabato in piazza Monte Grappa contro l'approvazione del ddl Zan

"Sentinelle in Piedi" in piazza contro la legge sull'omotransfobia

Il movimento "Sentinelle in Piedi" di Varese scende in piazza contro l'approvazione del ddl Zan, con cui si vuole istituire il reato di omotransfobia. Una legge che per movimento di liberi cittadini “Sentinelle in Piedi” non servirebbe e sarebbe persino pericolosa perché rischierebbe di introdurre un reato di opinione.

Per questo sabato 11 luglio alle 17 saranno in piazza Monte Grappa, aderendo alla campagna nazionale #RestiamoLiberi. Nella stessa giornata si svolgeranno altre manifestazioni simili in oltre 100 piazze italiane.

«Nel silenzio generale, in piena crisi economica e sociale, il provvedimento viene presentato come necessario per fermare atti di violenza nei confronti di persone LGBT ma il nostro ordinamento giuridico punisce già qualunque atto di aggressione e la Costituzione tutela già tutte le persone in quanto tali – spiegano gli organizzatori - Questo testo nella sua interpretazione, non definendo i termini di applicazione, rischia di creare una deriva liberticida e incostituzionale. Non definendo cosa si intende per “reato d’omotransfobia”, potrebbe essere denunciato: chiunque affermi pubblicamente che la famiglia naturale è fondata sull’unione tra uomo e donna; hiunque si esprima pubblicamente come contrario al matrimonio tra persone dello stesso sesso, chiunque affermi pubblicamente che un bambino per crescere ha bisogno di un papà e di una mamma e dunque sia contrario alle adozioni da parte di coppie omosessuali o contro l’utilizzo dell’utero in affitto».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore