/ Territorio

Territorio | 06 luglio 2020, 15:25

Brenta capitale dell'arte da strada

Sabato 11 luglio, in piazza della Pace, si terrà una manifestazione che accrescerà ulteriormente il tasso artistico del piccolo paese della Valcuvia che ospita già per le sue vie mosaici e murales realizzati da artisti provenienti da tutto il mondo coordinati dalla bottega d'arte locale di Andrea Sala.

Brenta capitale dell'arte da strada

Brenta sempre più capitale dell'arte da strada, fruibile a tutti, senza barriere né distinzioni, sui muri e negli angoli più nascosti del paese. 

Sabato 11 luglio, in piazza della Pace, si terrà una manifestazione aperta al pubblico, ovviamente nel rispetto di tutte le normative di sicurezza. 

«L'iniziativa - spiega il sindaco Gianpietro Ballardin - vuole sviluppare un percorso di accrescimento artistico del paese che in precedenza ha visto importanti opere, come mosaici e murales che sono stati costruiti e disegnati da artisti provenienti da ogni parte del mondo e ai quali, grazie al coordinamento di Andrea Sala, artista locale che gestisce una bottega d'arte in un locale messo a disposizione dal comune di Brenta, sono state sviluppate».

L'amministrazione comunale ha messo a disposizione dell'arte muri e anfratti e con i cittadini anche pareti di vecchie abitazioni per dare stimolo a questo percorso artistico.

«Il Comune di Brenta - ricorda il sindaco - ha anche ricevuto il premio KPMG (premio istruzione di qualità 2019) dalla Fondazione Solidas nell'ambito di un iniziativa promossa da ANCI a cui abbiamo partecipato con il progetto "Le finestre su Brenta" sempre in collaborazione con gli artisti  coordinati da Andrea Sala che supporta nel suo laboratorio anche formazioni artistiche per i bambini della scuola. Riteniamo che la cultura e l'arte, specie in momenti difficili come questo, posano essere di stimolo e di aiuto al superamento della condizione che stiamo vivendo». 

M. Fon.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore