/ Territorio

Territorio | 03 luglio 2020, 17:11

Laveno Mombello dichiara guerra agli incivili: stop ai bivacchi e chiusure anticipate dei locali pubblici

Il sindaco Ercole Ielmini, nel consueto appuntamento video settimanale, annuncia una "stretta" contro schiamazzi e inciviltà dei fine settimana: «In arrivo un'ordinanza per mettere fine ad una situazione diventata invivibile e ingestibile».

Laveno Mombello dichiara guerra agli incivili: stop ai bivacchi e chiusure anticipate dei locali pubblici

Un'ordinanza specifica che metta fine a schiamazzi e inciviltà serali e notturne che si scatenano nei fine settimana, a partire dal venerdì, a Laveno Mombello.

Ad annunciare ai cittadini la "stretta" è il sindaco Ercole Ielmini nel consueto appuntamento video settimanale. 

«Nonostante gli avvisi e i richiami delle scorse settimane non c'è stato alcun miglioramento - afferma il sindaco - nei fine settimana, a partire dal venerdì, la situazione diventa invivibile e ingestibile. Avevamo preannunciato che avremmo preso provvedimenti e così sarà; stiamo predisponendo un'ordinanza che vieterà i bivacchi e interverrà anche sugli orari di chiusura dei locali. In questo modo intendiamo garantire la vivibilità del territorio, il buon lavoro dei locali, migliorare la qualità dell'educazione di coloro che non hanno rispetto né per sé né per gli altri. A mali estremi, estremi rimedi».

Il primo cittadino ha fatto anche il punto sulla situazione del Coronavirus a Laveno Mombello.

«In paese non abbiamo più contagiati, restano 91 positivi alla casa di riposo ma tutti in buone condizioni, tanto che la Fondazione si sta organizzando per riaprire le proprie porte a nuovi ospiti» sottolinea Ielmini.  

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore