/ Attualità

Attualità | 01 luglio 2020, 21:55

«Io, varesino, mi muovo in Liguria per lavoro ma ci si impiega meno per arrivare alle Canarie»

La testimonianza di un imprenditore varesino che in settimana si sposta in Liguria per lavoro: «Autostrada bloccata, Aurelia bloccata. La situazione è esasperante»

«Io, varesino, mi muovo in Liguria per lavoro ma ci si impiega meno per arrivare alle Canarie»

«Un'ora e mezza da Savona a Genova, e a volte penso anche di essere fortunato»: è la testimonianza di un imprenditore varesino di origini genovesi che in settimana si sposta dalla nostra città alla Liguria per lavoro. «Ieri alle 18 l'autostrada era bloccata ed io, esasperato, ho provato ad uscire a Varazze per imboccare l'Aurelia - ci racconta - non l'avessi mai fatto... mi sono infilato in un altro imbuto. Non c'è niente da fare». La foto che vedete in apertura è stata scattata proprio ieri dall'imprenditore da cui abbiamo raccolto la testimonianza: coda sopra, in autostrada, e coda sotto, sull'Aurelia.

«Un amico di Varese che domenica tornava da Finale ha impiegato sette ore, un viaggio biblico: ce ne vogliono quattro, in aereo, per arrivare alle Canarie...» aggiunge sconsolato l'imprenditore che, come tanti costretti a muoversi in auto in Liguria, si imbatte quotidianamente in verifiche di stabilità, corsie ridotte, traffico e incidenti.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore