/ Territorio

Territorio | 30 giugno 2020, 15:35

Un volantino antitruffe per i cittadini di Cittiglio: ecco qualche consiglio utile

Il Comune sta distribuendo un vademecum contenente indicazioni utili per aiutare le persone a difendersi da truffatori e ladri purtroppo sempre in agguato, anche in questo periodo di emergenza.

Un volantino antitruffe per i cittadini di Cittiglio: ecco qualche consiglio utile

"Truffe? No grazie" è il titolo del volantino che il Comune di Cittiglio sta distribuendo ai cittadini in questi giorni, per aiutarli a difendersi da truffatori, ladri e persone senza scrupoli purtroppo sempre in agguato.

Anche nel periodo dell'emergenza Coronavirus, sono state tante le segnalazioni nel Varesotto di tentativi di truffa soprattutto a danno di anziani e persone deboli.

L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabrizio Anzani ha deciso di puntare sulla prevenzione, predisponendo un vademecum contenente consigli utili per evitare di cadere vittime dei truffatori.

La regola numero uno è sempre quella di non far entrare sconosciuti in casa, non fidandosi delle apparenze, tra cui i modi gentili ed eleganti utilizzati dai truffatori per aggirare le persone, spacciandosi per funzionare delle Poste, del Comune, dell'Inps o delle forze dell'ordine. 

Nessuno, come si ricorda nel volantino comunale, è autorizzato a controllare la sicurezza dei luoghi dove vengono custoditi soldi o gioielli, a chiedere denaro, o a controllare se il denaro è falso e scambiare banconote. 

Il vademecum suggerisce anche di non fidarsi di persone che propongono interviste e poi fanno firmare documenti di vendita di prodotti non conformi o servizi non richiesti.

Quando si ha il sospetto di essere vittima di una truffa occorre chiamare subito il 112 spiegando cosa sta succedendo, oppure rivolgersi ai carabinieri di Laveno Mombello o alla polizia locale del Medio Verbano. 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore