/ Territorio

Territorio | 29 giugno 2020, 14:21

Il Comune di Leggiuno si ribella agli schiamazzi e agli incivili e chiude le spiagge di notte

Un'ordinanza firmata dal sindaco Giovanni Parmigiani stabilisce che le spiagge libere comunali, i porti e i moli presenti sul territorio del Comune siano chiuse al pubblico da mezzanotte alle 6 fino al 30 settembre.

Il Comune di Leggiuno si ribella agli schiamazzi e agli incivili e chiude le spiagge di notte

L'amministrazione comunale di Leggiuno dice basta agli schiamazzi e agli incivili, chiudendo le spiagge libere comunali di notte.

A stabilirlo un'ordinanza firmata dal sindaco Giovanni Parmigiani «considerata la necessità di salvaguardare la quiete pubblica, attraverso la prevenzione e la repressione di rumori molesti e inutili nelle ore notturne».

Il divieto di accedere alle spiagge libere comunali, ai porti e ai moli, da mezzanotte fino alle sei del mattino sarà in vigore fino al 30 settembre 2020 salvo nuove disposizioni. 

A vigilare sul rispetto dell'ordinanza la polizia locale e le forze dell'ordine.

 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore