/ Economia

Economia | 26 giugno 2020, 11:30

Tutti fuori facendo trekking

Il trekking è un’attività escursionistica che possono svolgere tutti, dai grandi ai piccini

Tutti fuori facendo trekking

Il trekking è un’attività escursionistica che possono svolgere tutti, dai grandi ai piccini: tra i suoi vantaggi troviamo infatti la sua accessibilità e quindi uno sport da poter praticare senza limiti di età. Il trekking non è infatti altro che una passeggiata in mezzo alla natura, la cui difficoltà può variare in base ai percorsi che si decide di intraprendere.

Non è quindi necessariamente faticoso, a meno che amiate le attività escursionistiche in montagna di livello difficile. Detto ciò, è uno sport che non richiede alcuna tecnica o studio particolare, ragion per cui risulta accessibile a tutti.

Per iniziare con il piede giusto, il nostro consiglio è quello di cominciare la vostra attività escursionista per gradi, senza quindi strafare con la prima passeggiata se non siete allenati. Il secondo consiglio riguarda l’abbigliamento, che deve essere ovviamente sportivo, con delle buone scarpe da trekking che lo completano.

Se siete alla ricerca di questa tipologia di calzature, vi consigliamo di dare un’occhiata a questa classifica online, dove potete trovare alcune tra le migliori proposte sul mercato.



Cosa significa “trekking”?


Il termine deriva dal verbo inglese “to trek”, che rappresenta un viaggio lungo nel quale però si cammina piano, ed è stata usato per la prima volta in Sudafrica, dopo che il territorio era stato conquistato dal Regno Unito, che vinse contro l’Olanda.

La parola deriva dal tipo di percorsi insidiosi che dovettero affrontare appunto gli olandesi per abbandonare il Sudafrica. Soprattutto negli ultimi decenni, il trekking è invece diventata una vera e propria attività sportiva, caratterizzata dalla possibilità di scegliere percorsi di livello diverso, in modo tale da renderlo accessibile a tutti.



I benefici del trekking


Il trekking offre la possibilità di svolgere attività fisica all’aperto e, come è stato evidenziato da ricerche scientifiche, rispetto alla palestra, i benefici per la mente e per il corpo sono molti di più. La possibilità di scoprire posti nuovi e ammirare diversi paesaggi rende il trekking un tipo di allenamento ricco di risorse, che oltre a dare la possibilità di “rifarsi gli occhi” con le meraviglie della natura, offre tantissimi altri benefici.

Il primo è legato al corpo e riguarda la circolazione del sangue, che grazie al trekking migliorano, essendo un tipo di attività aerobica; lo stesso vale per i benefici sui livelli di colesterolo e sulla pressione.

Fare trekking, come qualsiasi altro sport, aiuta a bruciare calorie e aumenta i livelli di energia, e a beneficiarne è anche l’apparato respiratorio. Il trekking si svolge solitamente in mezzo alla natura, dove la qualità di aria è migliore rispetto a quella della città, per questa ragione le passeggiate nei boschi, in campagna o in montagna sono un grande toccasana per i nostri polmoni.

Questo tipo di allenamento è ideale anche per tonificare i muscoli e gli addominali, soprattutto se le escursioni prevedono salite e discese. Inoltre, aiuta a ridurre lo stress e può rappresentare un bel modo per conoscere appassionati di trekking o esperti escursionisti, da cui poter imparare e scoprire nuovi percorsi.



Lo sport anche a casa


Se però non è possibile fare trekking e non si ha intenzione di rinunciare a fare allenamento a casa, ci sono tantissimi esercizi a disposizione. Online si trovano tantissimi tutorial per allenare le varie parti del corpo, scegliendo tra allenamenti mirati oppure a 360 gradi.

Se non sapete da dove iniziare a cercare, ecco i tutorial online per fare tanti esercizi diversi da casa, quando non è possibile andare a fare trekking. Prima però, ecco i nostri consigli per fare allenamento da casa: la corda e la cyclette.

La prima è facilmente reperibile ed è un ottimo attrezzo per mantenere in forma tutto il corpo. È economica e sul mercato se ne trovano di lunghezze, materiali e ovviamente colori diversi.

Basta iniziare con soli cinque minuti di salto al giorno, cercando di arrivare nel giro di due settimane a 30 minuti, per poi mantenere questo ritmo. Pensate che un quarto d’ora di corda corrisponde a circa mezz’ora di jogging, pari quindi al doppio!

Infine, tra gli attrezzi da palestra che si trovano per la maggiore in casa c’è la cyclette, che offre tanti benefici al corpo, grazie alla possibilità di scegliere tra vari livelli di resistenza e calcolare la lunghezza del percorso, insieme alle calorie bruciate.





Rcihy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore