/ Territorio

Territorio | 11 giugno 2020, 08:55

Lavena Ponte Tresa continua a combattere contro i danni dell'alluvione. Il sindaco: «Stiamo tornando faticosamente alla normalità»

Sono 55 i volontari della Protezione Civile impegnati in paese e con loro stanno lavorando i tecnici di tutte le imprese impegnate. «Migliora sensibilmente la situazione in via Camelie, Pianazzo, Nariano, Prada e Marconi» spiega il primo cittadino Massimo Mastromarino.

Lavena Ponte Tresa continua a combattere contro i danni dell'alluvione. Il sindaco: «Stiamo tornando faticosamente alla normalità»

 

A quattro giorni dall'alluvione che ha duramente colpito l'Alto Varesotto, a Lavena Ponte Tresa, uno dei Comuni più coinvolti, si continua a lavorare incessantemente per la messa in sicurezza del territorio e per portare via fango e detriti portati dalla furia della pioggia.

«Torniamo faticosamente alla normalità - spiega il sindaco Massimo Mastromarino - migliora sensibilmente la situazione in via Camelie, Pianazzo, Nariano, Prada e Marconi».

Ieri in paese tutte le imprese erano impegnate e con loro 55 volontari della Protezione Civile.

In programma anche oggi altri interventi coordinati con il Comune, «sperando che il tempo ci lasci tranquilli» osserva il primo cittadino. 

 

M. Fon.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore