/ Territorio

Territorio | 08 giugno 2020, 09:07

Besozzo, va in pensione Patrizia Albertoli: «Sarà sempre la nostra professoressa di musica»

Studenti ed ex allievi salutano e ringraziano la docente della scuola media Adamoli al suo ultimo giorno di lavoro: «Ha trasmesso l'amore per la disciplina a generazioni di ragazzi intercettando fratelli, cugini e figli dei suoi precedenti alunni».

Besozzo, va in pensione Patrizia Albertoli: «Sarà sempre la nostra professoressa di musica»

Patrizia Albertoli non è soltanto una professoressa di educazione musicale, preparata ed appassionata del suo mestiere, ma una vera e propria istituzione della scuola media Adamoli di Besozzo, dove insegna da ben 35 anni.

Per la professoressa Albertoli oggi sarà l'ultimo giorno di scuola e di lavoro e i suoi studenti ed ex alunni la vogliono salutare e ringraziare per tutto quanto fatto in questi anni di insegnamento. 

Per tutti, Patrizia Albertoli è "la professoressa di musica" e non sarà certo la meritata pensione a toglierle questo appellativo "guadagnato" sul campo. 

«Dal 1985 a Besozzo - ricordano studenti attuali ed ex allievi - ha trasmesso l’amore per la sua disciplina a generazioni di ragazzi intercettando fratelli, cugini e figli dei suoi precedenti alunni. Ha condotto orde di ragazzini vocianti armati di flauti attraverso i corridoi della scuola Adamoli e su per le scale fino all’aula di musica, li ha accompagnati con il suo pianoforte, ha diretto i saggi di fine anno e visto cambiare la didattica". 

«Questo atipico anno scolastico che va concludendosi è per lei l’ultimo - proseguono i genitori che a loro volta sono stati alunni della professoressa Albertoli - Non ci sarà possibile salutarla con un applauso al suono della campanella, urlarle che per tutti noi è stata una costante, che è stato bello averla come prof e come prof dei nostri figli. Però ci teniamo a farle sapere che le vogliamo bene e che tutti faremo tesoro delle parole con le quali ha salutato la scuola e i ragazzi annunciando la sua pensione»:

«Cercate di essere amici: le relazioni sono l’esperienza più importante della Vita anche se per costruirle, talvolta, si incontrano delle difficoltà. Costruire una relazione è un’Arte: richiede esercizio, costanza ma soprattutto passione. Come una sinfonia non è composta da suoni e strumenti tutti uguali bensì dal contributo di ogni strumento, allo stesso modo la “Sinfonia delle relazioni” richiede l’apporto di tutti, con la propria originalità e il proprio carattere. Quando si canta e si suona insieme è indispensabile ascoltare gli altri, non prevalere ma neppure tacere perché ognuno è indispensabile per realizzare un’opera d’arte».

«I professori restano professori per tutta la vita. Anche quando vanno in pensione. Grazie prof» concludono i suoi alunni di ieri e di oggi della scuola secondaria di primo grado  Adamoli di Besozzo. 

 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore