/ Attualità

Attualità | 27 maggio 2020, 18:31

De Corato: «Quelli che hanno scritto "Fontana assassino" possono protestare davanti alla Regione. Incredibile»

L'assessore alla Sicurezza regionale De Corato: «Roba da fantascienza: quelli che hanno scritto "Fontana assassino" sui muri, quelli che hanno costretto la Prefettura a mettere la scorta al presidente, oggi sono davanti al Palazzo della Regione per protestare»

De Corato: «Quelli che hanno scritto "Fontana assassino" possono protestare davanti alla Regione. Incredibile»

«Se non fosse vero, si potrebbe parlare di un film di fantascienza: quelli che hanno scritto "Fontana assassino" sui muri, quelli che hanno costretto la Prefettura a mettere la scorta al presidente, oggi sono davanti al Palazzo della Regione per protestare senza che nessuno, Forze dell'ordine o autorità giudiziaria intervenga. Pazzesco, in un Paese normale non può essere così».

Non usa mezzi termini Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezza, per commentare la presenza dei "Carc",  il partito dei comitati di appoggio alla resistenza per il comunismo, davanti a Palazzo Lombardia per protestare contro la Regione. 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore