/ Hockey

In Breve

giovedì 02 luglio
mercoledì 01 luglio
sabato 27 giugno
venerdì 26 giugno
domenica 21 giugno
giovedì 14 maggio
sabato 09 maggio
venerdì 08 maggio
martedì 05 maggio

Hockey | 03 maggio 2020, 19:26

Il Merano chiama il Varese: «Serie A unica italiana anche con le squadre dell'Alps che assegna lo scudetto»

Walter Andriolo, uomo di riferimento delle Aquile: «Sia noi che i Mastini siamo interessati a un progetto che unisca le squadre italiane con vista sulle Olimpiadi del 2026 invece che approdare nell'Alps. Una sfida con il Cortina vale di più per il pubblico rispetto a quella contro i Red Bull Salisburgo Juniors»

Il Merano chiama il Varese: «Serie A unica italiana anche con le squadre dell'Alps che assegna lo scudetto»

«Credo di poter dire che né il Merano né il Varese siano interessati ad entrare in Alps League e che invece sarebbero molto più interessati all'idea di Ihl che ho in mente. E questa convinzione parte dal pubblico registrato nella due giorni di Coppa Italia di Ihl: più di 5mila spettatori. Credo che sia questa la strada da seguire»: difficile dare torto a Walter Andriolo, uomo di riferimento dell'HC Merano, intervistato sull'edizione altoatesina del Corriere della Sera. 

Sicuramente Andriolo è persona innamorata dell'hockey e la sua idea di una serie A che assegni lo scudetto entro i confini nazionali anche con le squadre italiane dell'Alps disponibili (tra le altre Asiago, Cortina, Gherdeina, Ritten ovvero il vecchio Renon) potrebbe essere vincente, anche sulla via dell'entusiasmo e del seguito generato dalla magnifica sfida tra Varese e Merano.

«Come HC Merano - aggiunge Andriolo sulla pagina Facebook delle Aquile meranesi - abbiamo proposto un progetto, con un occhio alle Olimpiadi invernali del 2026, che speriamo venga preso in considerazione dalle società della IHL - Serie A che militano anche nella ALPS, diretto a costituire una IHL - Serie A che disputi il campionato italiano esclusivamente sul territorio nazionale e che preveda la sottoscrizione di un accordo vincolante, da parte delle società che vi dovessero aderire, sino al 2026».

«Questo vincolo - prosegue Andriolo - sarebbe dato da una fideiussione di importo rilevante che in caso di rinuncia da parte di una società verrebbe incamerato dalle altre società. Il tutto con regole certe sino al 2026. Il tutto sulla scorta di quanto fatto sino ad ora nella IHL dove le società hanno condiviso un programma pluriennale che è stato rispettato da tutti e che ha avuto il merito, a mio parere, di fare crescere quest’ultimo campionato sia da un punto di vista tecnico che di pubblico».

Il consigliere del Merano, e non solo lui, è convinto «che una serie A con basi e regole solide condivise da chi eventualmente aderirà al progetto aiuterebbe a fare crescere il movimento dell’hockey, sia da un punto di vista sportivo, coinvolgendo anche i nostri giovani giocatori in prospettiva delle Olimpiadi di casa del 2026, che da un punto di vista mediatico e dell’interesse del pubblico».

Il dirigente meranese fa anche un esempio, valido senz'ombra di dubbio anche per i Mastini: «Io credo che un Cortina-Merano valga molto di più a livello di appeal di pubblico rispetto a un Cortina-Red Bull Salisburgo Juniors».

Certo bisogna fare i conti con il Coronarirus: «Qualsiasi progetto di campionato sportivo 2020/2021 dovrà tenere inevitabilmente conto dell’evoluzione della crisi creata dal Covid 19 - chiude Andriolo - con la consapevolezza che forse si arriverà alla completa normalità, specialmente per gli sport di squadra con contatto fisico, solamente con l’introduzione di un vaccino».

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore