/ Politica

Politica | 17 aprile 2020, 12:08

La proposta di Varese in Azione: «Provincia, comuni, protezione civile e ATS lavorino insieme: serve una cabina di regia»

I comitati locali di Varese in Azione avanzano una proposta concreta: «Serve una cabina di regia per uniformare sul territorio l'intervento di tutti gli enti interessati con ATS a partire dalla gestione dei medici inviati per fare fronte all'emergenza nelle Rsa»

La proposta di Varese in Azione: «Provincia, comuni, protezione civile e ATS lavorino insieme: serve una cabina di regia»

I comitati locali di Varese in Azione, mettendo in evidenza come «si sia finora persa l’occasione di sfruttare il contesto provinciale nelle sue poche ma importanti competenze», propongono un coordinamento e una mediazione tra i comuni che lavorano al massimo delle proprie forze per affrontare le urgenze del territorio, oltre a una cabina di regia in grado di uniformare le modalità di intervento del tantissimi e generosi volontari della protezione civile.

Ecco le proposte dei comitati locali di "Varese in Azione".


In queste ore, ancora siamo tutti con l’attenzione rivolta verso l’evoluzione della pandemia che ci sta colpendo e degli sviluppi nella gestione di questa urgenza. Azione sul territorio continua nel rilevare come evolvono gli accadimenti, le urgenze e cerchiamo di far emergere con spirito propositivo anche le difficoltà.

Ci pare doveroso dare un contributo anche solo al dibattito e provare a fare delle proposte. A tal proposito ci appare evidente che in queste settimane si sia persa davvero l’occasione di sfruttare il contesto provinciale nelle sue poche ma importanti competenze. Due i punti su cui si poteva e volendo ancora si potrebbe fare qualcosa.

In primis, giocare un ruolo di coordinamento e di mediazione tra i comuni, che in questo momento stanno lavorando e gestendo al massimo le proprie competenze e assolvendo alle urgenze del territorio e che in varie occasioni hanno lamentato, anche a mezzo stampa, la difficoltà a rapportarsi con ATS.

In secondo luogo molto si potrebbe fare sul tema della protezione civile. Il lavoro svolto dai nostri tantissimi e generosi volontari potrebbe avere un supporto maggiore specie nella gestione di alcune problematiche se ci fosse una cabina di regia in grado di uniformare le modalità di intervento. Il livello amministrativo provinciale può fare poche cose probabilmente ma queste potrebbero dare un contributo importante. 

Aggiungiamo che proprio in queste ore dalla protezione civile nazionale verranno inviati in regione Lombardia ben 25 medici per far fronte alle urgenze nelle RSA, tema che abbiamo già sollevato nei gironi scorsi. Il territorio di Varese deve muoversi affinché parte di questa forza lavoro arrivi qui da noi a sostegno delle difficoltà emerse e di cui ancora manca una completa mappatura. Ecco una prima situazione in cui Provincia, comuni, protezione civile e ATS posso provare a lavorare insieme e riuscire così a dare una risposta importante. Per questo auspichiamo che questa nostra posizione venga raccolta dalle forze politiche coinvolte nell’amministrazione di questa provincia e possa essere da stimolo.

I comitati locali di Varese in Azione

 

 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore