/ Territorio

Territorio | 12 aprile 2020, 14:09

Besozzo e Laveno Mombello piangono la scomparsa di don Giovanni Ferrè

Il sacerdote che aveva 90 anni era da 15 anni cappellano della casa di riposo "Menotti Bassani" e per 17 anni era stato parroco besozzese. Il cordoglio del sindaco Riccardo Del Torchio: «Un grande uomo e un grande servitore del Signore».

Besozzo e Laveno Mombello piangono la scomparsa di don Giovanni Ferrè

Proprio nel giorno di Pasqua, è tornato alla Casa del Padre don Giovanni Ferrè, attuale cappellano della casa di riposo Menotti Bassani di Laveno Mombello e per lunghi anni parroco di Besozzo.

Un sacerdote molto amato sia dalla comunità besozzese sia da quella lavenese, dove dava una mano nella celebrazione delle Messe domenicali.

Don Giovanni era nato nel 1929 e ad agosto avrebbe compiuto 91 anni.

Il sacerdote era alla Menotti Bassani dal 2005, anno in cui aveva lasciato l'incarico di parroco di Besozzo assunto nel 1988. 

Grande il cordoglio da parte di fedeli e cittadini di Besozzo e di Laveno Mombello. 

Il sindaco di Besozzo Riccardo Del Torchi ha voluto ricordare don Giovanni con un messaggio con la quale ha informato i bessozzesi della scomparsa del sacerdote. 

«Sono appena stato avvisato che alle 13 di oggi don Giovanni ci ha lasciato, ha voluto svolgere fino all’ultimo il suo ruolo di guida spirituale; un grande uomo e un grande servitore del Signore. La nostra comunità porterà nel cuore numerosi ricordi e momenti felici; pregheremo per questo suo ultimo cammino» le parole del primo cittadino. 

 

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore