/ Attualità

Attualità | 07 aprile 2020, 22:11

Quelli della mascherina e i doni del cuore alla Don Gnocchi di Malnate, alla caserma dei carabinieri di Azzate e poi... a Parma

Il gruppo di donatori anonimi varesini non si ferma: dalla Don Gnocchi di Malnate ai carabinieri di Azzate e poi fuori regione, fino alla Casa Residenza Sidoli di Parma, continua a consegnare mascherine e strumenti protettivi agli operatori in prima linea per combattere il virus

Quelli della mascherina e i doni del cuore alla Don Gnocchi di Malnate, alla caserma dei carabinieri di Azzate e poi... a Parma

Non si fermano “Quelli della mascherina", il gruppo anonimo nato su WhatsApp che dona strumenti di protezione a tutti gli operatori in prima linea per combattere il Coronavirus. Anche oggi gli amici benefattori senza nome hanno consegnato i loro doni per difendere la vita delle persone, e di chi le protegge, presso la Fondazione Don Gnocchi onlus di Malnate e la caserma dei carabinieri di Azzate.

Rispettosi delle norme, quelli della mascherina sono riusciti ugualmente a spingersi anche oltre Regione per consegnare i pacchi con il frutto della loro generosità in Emilia Romagna, alla Casa Residenza Sidoli di Parma.

Il grazie, mai così doveroso, va a quelli che stanno collaborando nel più totale anonimato a questa bella iniziativa a cui tutti ci stiamo affezionando

“Quelli della mascherina” ringraziano di cuore per il loro operato tutte quelle donne e uomini impegnati in prima linea in questo periodo complicato che stiamo vivendo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore