/ Varese

Varese | 05 aprile 2020, 11:11

Daniel, giovane varesino cofondatore di una vetrina online gratuita per le consegne in tutta Italia: «Muoviamoci anche se il mondo sembra fermo»

"Io compro a casa.it" è un portale per offrire visibilità: ce lo racconta Daniel Marè, varesino classe 1998. «Siamo compagni di corso di economia digitale, alla nostra iniziativa hanno aderito 250 commercianti d'Italia e anche della nostra città. Grazie a Julian Lasarte per l'aiuto social»

Daniel, giovane varesino cofondatore di una vetrina online gratuita per le consegne in tutta Italia: «Muoviamoci anche se il mondo sembra fermo»

«Siamo partiti lanciando un sistema di consegne a domicilio per un ristorante, da poche settimane abbiamo creato un portale web gratuito di consegne a domicilio in tutta Italia, che registra oltre 250 negozi iscritti», ci spiega uno dei cofondatori di “Io compro a casa.it”, Daniel Marè, varesino classe 1998, studente di digital management presso l’università di H-Farm S.p.a.

Daniel ci illustra poi i primi passi di questo progetto: «Siamo partiti in 5, ora siamo in 11, quasi tutti compagni di corso con la dedizione per il mondo digitale e la voglia di riempire questo tempo vuoto». Oltre a Daniel, gli artefici di questa idea sono Enrico Grandi, Nicolò Cardana, Luca Morellato, Luca Pianazzola, Anna Costa, Dario Scalabrin, Francesco Araci, Matteo Vertemati, Leonardo Nespolon e Nicolò Mariconda: tramite costanti collegamenti Skype, hanno deciso di sviluppare questa iniziativa partita da Vicenza e volta a garantire il sostegno alle PMI di tutta Italia, le stesse che in questo momento affrontano un periodo complicatissimo, visto che il loro default segnerebbe profondamente il sistema economico della nostra penisola.

«Questo portale web non è un sito di e-commerce, perché non si vende niente, è invece una semplice “vetrina” online, dove ci si crea un negozio virtuale, con indicati i relativi contatti del punto vendita, gli orari di apertura e gli eventuali servizi offerti, quindi sostanzialmente all’interno di quest’area web, l’utente dopo aver preso visione dei prodotti esposti, potrà contattare direttamente il negoziante».

«Si tratta di un’iniziativa che vuole agire sul campo sociale - aggiunge il giovane studente varesino di economia digitale - Il servizio è totalmente gratuito e non ci sono spese relative alla spedizione, alla transazione e all’iscrizione: la nostra intenzione è quella di portare un vero aiuto a tutte quelle piccole realtà commerciali che si stanno mobilitando per offrire un servizio di consegna a domicilio».

Per ora tra i 250 commercianti che hanno aderito, 180 si trovano in Veneto e il resto si spalma in tutta Italia. A Varese, tra chi ha deciso di esporre la sua attività sulla piattaforma possiamo trovare, tra gli altri, “Ultimo” e “La città del sole”. Tra le possibilità che concede questo spazio web, c’è inoltre l’opportunità da parte dell’utenza di segnalare un’attività, ovvero la presenza di un negozio che successivamente verrà certificata dai gestori della stessa piattaforma.

Tra chi si è impegnato a promuovere questo messaggio, soprattutto sui canali social, gli ideatori vogliono ringraziare in particolare Julian Lasarte, un influencer, nonché noto volto varesino della tv, che con i suoi 20mila follower si è impegnato a promuovere questo importante servizio.

«Il mondo continua a correre anche quando tutto sembra essersi fermato - conclude Daniel - e noi non ci possiamo permettere di stare a guardare, quindi con questa idea vogliamo dare l’occasione al motore della nostra economia di non arrestarsi. Un paese come il nostro non è fatto per rimanere alla finestra, ma deve mettere in mostra tutte le sue potenzialità».

Andrea Galizia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore