/ Cronaca

Cronaca | 05 aprile 2020, 19:22

Tragedia a Carnago: uccide la moglie con un coltello poi si toglie la vita. A scoprire i corpi il figlio della coppia

L'ipotesi più accreditata al momento è quella di un omicidio suicidio maturato in ambito familiare: esclusa la responsabilità di terze persone. L'uomo pare fosse in cura per depressione

Tragedia a Carnago: uccide la moglie con un coltello poi si toglie la vita. A scoprire i corpi il figlio della coppia

Marito e moglie trovati morti in casa a Carnago. Un drammatico ritrovamento quello avvenuto questa mattina, poco dopo le 10.30, in un'abitazione di via Kennedy a Carnago. Secondo le prime ipotesi dei carabinieri della Compagnia di Saronno, comandati dal capitano Pietro Laghezza, intervenuti sul posto per i rilievi, si tratterebbe di un omicidio suicidio. Un'ipotesi che sembra confermata con il prosieguo degli accertamenti svolti in giornata.

I militari dell'Arma infatti al momento escludono responsabilità di terze persone. Secondo la prima ricostruzione l'uomo, un sessantatreenne, ha ucciso la moglie di un anno più giovane utilizzando un coltello. Poi si è tolto la vita.

A scoprire il corpo dei due coniugi, nella mattinata di oggi, è stato il figlio della coppia, che da ieri non aveva notizia dei genitori e che quindi, preoccupato, si è recato nella loro abitazione per un controllo. Una volta all'interno dell'abitazione si è trovato di fronte una scena tragica: in cucina i due corpi senza vita. Vicino a loro un coltello da cucina, l'arma con cui l'uomo, dopo aver colpito la moglie, si è tolto la vita.

Sembra che l'uomo fosse in cura per depressione: una tragedia maturata in ambito familiare per motivi attualmente al vaglio dei carabinieri. Sul posto si è recato anche il pubblico ministero di Varese Luca Petrucci per il sopralluogo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore