/ Territorio

Territorio | 03 aprile 2020, 21:58

La Stamperia Olonia in prima linea per l’emergenza Covid-19: donate 10mila mascherine in "stile Liberty" al comune di Gorla Minore

La storica ditta di Gorla Minore ha convertito parte della sua produzione mettendosi al servizio della comunità: giovedì la consegna simbolica delle prime mascherine al sindaco Vittorio Landoni e nei prossimi giorni la distribuzione alla cittadinanza.

La Stamperia Olonia in prima linea per l’emergenza Covid-19: donate 10mila mascherine in "stile Liberty" al comune di Gorla Minore

Stamperia Olonia, storica azienda di Gorla Minore che opera da oltre cinquant’anni nel settore della stampa e finissaggio di tessuti, ha deciso di mettere a disposizione il proprio know-how a favore della comunità. A seguito dell’emergenza Coronavirus, il team ha iniziato a lavorare allo sviluppo ed al design delle mascherine protettive completamente Made in Italy che offrono prestazioni superiori rispetto a quelle usa e getta ad oggi sul mercato.

Stamperia Olonia ha voluto così aiutare il territorio: le prime 10mila mascherine prodotte, confezionate con la collaborazione dell’azienda gorlese Nuova Lara, sono state donate al comune di Gorla che le ridistribuirà alla popolazione

«Siamo un’azienda che produce con certificazione di qualità ISO 9001, avevamo già in casa il materiale idoneo ed i prodotti per i relativi trattamenti – commenta Mauro Miele, amministratore delegato di Stamperia Olonia - e ci sembrava doveroso, in un periodo di emergenza come quello attuale, metterci a disposizione e dare un contributo concreto».

Commosso il ringraziamento del sindaco Vittorio Landoni: per il «gesto di attenzione compiuto nei confronti del nostro Paese e soprattutto nei confronti dei nostri cittadini – commenta – Dico quindi 10mila grazie al signor Mauro Miele e a chi collabora con lui. L’esperienza vissuta in questi anni, da amministratore comunale, mi dà la possibilità di poter affermare, con assoluta cognizione di causa, che Gorla e Prospiano si devono sentire orgogliose e fiere perché nel loro territorio operano, non solo capaci imprenditori, ma soprattutto grandi e generosi uomini temprati dalla fatica e dall’impegno profuso nel proprio lavoro e con una profonda sensibilità umana e una schietta propensione alla solidarietà». 

Dettagli costruttivi
Per rendere l’aspetto delle mascherine più elegante e “unico” è stato utilizzato un tessuto stampato “Liberty”, abitualmente prodotto da Stamperia Olonia per i migliori brand della moda.
Tecnicamente le mascherine si compongono di tre strati: due di cotone e uno di TNT (tessuto non tessuto) idrorepellente come elemento filtrante: la parte stampata esterna è trattata con un prodotto anch’esso idrorepellente mentre la parte interna a contatto con il viso, con prodotto antibatterico Oeko-Text Class 1.
Questa particolare composizione rende la mascherina molto confortevole da utilizzare anche per un uso prolungato in quanto la parte interna assorbe l’umidità rimanendo inodore grazie al trattamento antibatterico. Saranno sterilizzabili, lavabili e riutilizzabili fino a 20 volte, con vantaggi in termini di protezione, traspirabilità e smaltimento rispetto alle usa e getta.

Certificazioni
La produzione di mascherine da parte di Stamperia Olonia non si fermerà cessato il periodo di emergenza. L’azienda varesina sta infatti ultimando i passaggi per ottenere la certificazione presso l’Unità Operativa Medicina del Lavoro – Policlinico S. Orsola Malpighi di Bologna al fine di poter realizzare mascherine a valenza d’uso sanitario.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore