/ Territorio

Territorio | 25 marzo 2020, 18:42

Coronavirus. I cimiteri sono chiusi per l'emergenza e il sindaco di Jerago con Orago fa posare dei vasi all'ingresso in onore dei defunti

Il gesto del primo cittadino Emilio Aliverti: «Il 13 marzo ho firmato l'ordinanza con cui chiudevo i nostri camposanti e oggi ho fatto posare quattro vasi all'ingresso in memoria dei nostri cari che li riposano».

Coronavirus. I cimiteri sono chiusi per l'emergenza e il sindaco di Jerago con Orago fa posare dei vasi all'ingresso in onore dei defunti

L'emergenza Coronavirus ha purtroppo costretto, tra le tante limitazioni introdotte per sicurezza, a chiudere anche i cimiteri dei paesi e delle città, per evitare che anche in questi luoghi si potessero formare assembramenti di persone e così rischiare la diffusione del virus.

Il 13 marzo anche il sindaco di Jerago con Orago Emilio Aliverti ha deciso di firmare un'ordinanza con cui ha imposto la chiusura dei due camposanti presenti sul territorio comunale.

Nella giornata di oggi, 25 marzo, quasi a volersi scusare con i defunti che non possono ricevere le visite dei loro cari, il primo cittadino ha voluto porre quattro vasi, due per ciascun ingresso dei cimiteri.

«L'ho fatto a nome e per conto di tutta la cittadinanza, in memoria dei nostri cari che lì riposano» spiega Aliverti. 

 

 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore