/ Politica

Politica | 25 marzo 2020, 21:50

Bando per l’ex Caserma. Clerici, Pinti e Longhini: «Le priorità in questo momento sono altre»

L’opposizione chiede che venga convocato al più presto un consiglio comunale online perché l’amministrazione condivida le decisioni che sta prendendo sulla gestione dell’emergenza Covid-19 e sul futuro della città

Bando per l’ex Caserma. Clerici, Pinti e Longhini: «Le priorità in questo momento sono altre»

La decisione di Palazzo Estense di pubblicare il bando per la riqualificazione dell’ex Caserma Garibaldi in piena emergenza sanitaria non è stata accolta benissimo dai consiglieri di opposizione. Si tratta di una gara da 10 milioni di euro (leggi qui) e di un progetto importante per il futuro della città che i consiglieri di Varese Ideale, Lega e Forza Italia avrebbero voluto fosse condiviso, magari posticipato a tempi migliori, «o che almeno si fosse spiegata la ragione di un bando surreale e di una scelta che fatichiamo a comprendere», dice Marco Pinti (Lega).

«Sono sconvolto dall'atteggiamento del sindaco Galimberti – dice a ruota Stefano Clerici di Varese Ideale - Oltre a non convocare il consiglio comunale da 2 mesi, lasciando tutti all'oscuro su quanto sta facendo per l'emergenza Coronavirus, sceglie il momento peggiore per emanare il bando per la riqualificazione della Caserma Garibaldi».

I dubbi sono sul buon esito della gara, data la chiusura della Lombardia e dell’intero Paese. E non solo. «Capisco che l'esigenza del PD sia quella di far partire almeno un cantiere prima delle elezioni del 2021 e dimostrare che qualcosa (seppur confusa) si sia fatta – continua Clerici -, ma questa totale assenza di trasparenza è scorretta e irrispettosa delle istituzioni e soprattutto dei cittadini e dei loro soldi».

I consiglieri chiedono quindi la convocazione urgente di un consiglio comunale online in videoconferenza, come già fatto in altri comuni avvalendosi di piattaforme certificate e indicate anche da Anci. «O che si convochino almeno i capigruppo per decidere cosa fare – aggiungono – Il consiglio comunale ha il diritto di essere informato».

Una spiegazione ci sarà sicuramente e i consiglieri vorrebbero conoscerla e vorrebbero anche capire come l’amministrazione ha intenzione di gestire l’emergenza Coronavirus: «Che in questo momento è la priorità assoluta» aggiunge Simone Longhin (Forza Italia).

Valentina Fumagalli


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore