Hockey - 13 marzo 2020, 09:56

LA LETTERA. «Il sogno dei Mastini e di tutta Varese non finisce qui. Questo è solo l'inizio»

Il messaggio di saluto, emozionato ed emozionante, del vicepresidente dell'Hockey Club Varese Andrea Longhi: «Ogni sforzo, ogni minuto al Palalbani, ogni attimo in spogliatoio non viene vanificato ma ci farà ripartire ancora più forti e più determinati. Il Mastino ritrovato vale più del campionato»

I 1100 spettatori del Palalbani per l'ultimo Varese-Merano: è la foto simbolo della stagione perché rappresenta il ritorno al suo posto del popolo giallonero 24 anni dopo la grande Shimano

I 1100 spettatori del Palalbani per l'ultimo Varese-Merano: è la foto simbolo della stagione perché rappresenta il ritorno al suo posto del popolo giallonero 24 anni dopo la grande Shimano

I giorni passano, ma l'emozione e la voglia di Mastini no: e così quel finale di un magico campionato atteso 24 anni e spezzato sul più bello, quando Varese stava riassaporando la magia di una conquista e di una semifinale (magari di una finale) capaci di riempire il Palalbani, non si può dimenticare. 
L'intervento del vicepresidente dell'Hockey Club Varese, Andrea Longhi, non rappresenta un addio ma un arrivederci a tutti: squadra, staff, tifosi e città. Arrivederci alla prossima stagione, quando i Mastini proveranno a chiudere il cerchio e completare l'opera, più affamati che mai. 

E' con immenso rammarico e occhi lucidi che sono qui a scrivere queste righe alla città di Varese e a tutto il movimento hockeystico varesino. In 46 anni di vita non avrei mai pensato di trovarmi a condividere paure e preoccupazioni con l’Italia intera.

Questo “famoso” COVID-19 ci ha stroncato ogni sogno e la possibilità di conquistare qualcosa di importante, dopo anni di assenza dagli appuntamenti che contano, per la città di Varese, per i nostri tifosi e per la nostra società.

L’arrivo del comunicato della Federazione Sport Ghiaccio Italiana che annunciava la chiusura anticipata del campionato IHL 2019/20 senza assegnare il titolo a nessuna squadra partecipante, è stato da me accolto come un colpo in pieno ventre che ti toglie il fiato per qualche secondo.

Ogni sforzo, ogni minuto in quell’ufficio al Palalbani, ogni attimo in spogliatoio, ogni presenza a bordo pista, ogni viaggio in pullman, veniva vanificato da una cosa talmente più grande di noi che nessuno si poteva aspettare, ma la salute è il bene più prezioso che la natura ci ha donato e quindi dobbiamo preservarla. #I MASTINI RIMANGONO IN CASA #TUTTO ANDRA’ BENE#

Passato lo stordimento della notizia, ho cercato di trasformare la delusione in rabbia, quella rabbia che ci servirà per ripartire e portare questa squadra nel posto dove merita di stare. Ringrazio I miei compagni di viaggio, il presidente Torchio, i consiglieri Mazza, Cervini, e Farè, il ds Malfatti, gli attrezzisti e magazzinieri Ferrario e Barausse, la preziosa collaborazione del “bersagliere” Maurizio Fiori, l’addetto stampa Airoldi, i coach Da Rin e Bianchi e tutti i giocatori, dal primo all’ultimo, che stanno credendo in questo progetto mettendoci professionalità e dedizione.

Dico “stanno credendo” perché nulla é finito, ci siamo solo presi una pausa forzata, per poi ripartire più forti e più cattivi (sportivamente) di prima.

Un ringraziamento va anche a tutti i nostri sponsor che hanno creduto in noi e reso possibile lo sviluppo del nostro progetto e alla stampa locale che, con i suoi articoli, ha ridato visibilità e valore a questa squadra.

Per ultimi, ma non per importanza, ricordo i nostri tifosi, fantastici, che hanno rimesso piede al Palalabani, sempre più numerosi, sempre più calorosi, che fino alla fine ci hanno sostenuto e ci sono stati vicini con i loro cori e le loro manifestazioni d’affetto.

Proprio nell'ultimo loro messaggio c'è tutta la stima e la vicinanza possibili che mi hanno commosso e fatto scendere qualche lacrima, come quel lenzuolo sulla rete del Palaghiaccio con scritto: "Il mastino ritrovato... vale più del campionato". 

Grazie Ragazzi! Merano Vi sente ancora cantare!
QUANDO IL GIOCO SI FA DURO, I DURI COMINCIANO A GIOCARE!


Andrea Longhi (Vicepresidente Hockey Club Varese)

Redazione


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

SU