Territorio - 03 marzo 2020, 07:02

La fiducia dei clienti il vero antidoto al Coronavirus. Evitare il contagio è la priorità secondo l'imprenditore Marco Squizzato

Il gestore del Residence Millennium di Cadrezzate sta affrontando l'emergenza Coronavirus con fiducia e positività. "Non mi perdonerei mai se un mio cliente contraesse il virus nel mio residence: prima viene la salute e poi il business".

La fiducia dei clienti il vero antidoto al Coronavirus. Evitare il contagio è la priorità secondo l'imprenditore Marco Squizzato

«Il commercio è un’attività che si fonda sulla fiducia con il cliente e grazie a quella supereremo questo momento difficile».

Ne è convinto Marco Squizzato, che con la moglie Miki gestisce il residence Millennium di Cadrezzate che, nonostante alcune disdette soprattutto dall’estero, si schiera a favore delle restrizioni emanate dalla Regione per contenere il proliferare del Coronavirus.

«Non è tanto il virus a fare paura quanto il contagio – prosegue l’imprenditore – pensiamo se dovessero finire i posti letti in terapia intensiva negli ospedali, sarebbe un disastro anche perché condanneremmo persone vittime di incidenti o di gravi problemi di salute di una struttura fondamentale per la loro sopravvivenza».

L’obiettivo prioritario di tutti in questo momento, deve essere quello di bloccare il contagio da Coronavirus.

«Sto ricevendo diverse telefonate da miei clienti soprattutto dall’estero che mi chiedono informazioni anche in vista delle vacanze pasquali – racconta Squizzato – a loro racconto la verità e loro si fidano di me; la promessa è quella di risentirci a breve, perché loro ci tengono a venire in vacanza nel nostro territorio. Non mi perdonerei mai se un mio cliente contraesse il virus nel mio residence».

La salute prima di tutto insomma, poi il business riprenderà. «Sta a noi imprenditori e commercianti riconquistare la fiducia dei nostri clienti – spiega – come dobbiamo fare sempre anche perché, a prescindere da questo momento di emergenza, non stiamo certo vivendo un periodo di vacche grasse». Il rapporto personale, la fiducia, la fidelizzazione dei clienti, sono i temi che fanno la differenza, anche in tempi di Coronavirus.

«Se pensiamo solo al cassetto e agli incassi stiamo sbagliando tutto – conclude Squizzato – dobbiamo essere sempre positivi e far bene il nostro mestiere, questo è l’investimento più importante».  

 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

SU