/ Hockey

Hockey | 03 marzo 2020, 23:00

FOTO E VIDEO. I Mastini vincono in diretta per tutta Varese la prima dei playoff. Commovente giro di pista finale nel palaghiaccio deserto

Una delle partite più belle della stagione (6-1 al Caldaro) è stata dedicata dalla squadra alle centinaia di tifosi in diretta video sul nostro sito e su Facebook. Franchini stagione finita? La Valpe aveva chiesto la vittoria a tavolino con i gialloneri: ricorso perso. Tutte le foto di Alessandro Galbiati

FOTO E VIDEO. I Mastini vincono in diretta per tutta Varese la prima dei playoff. Commovente giro di pista finale nel palaghiaccio deserto

Commovente e indimenticabile il giro di pista finale dei Mastini che, dopo il 6-1 con cui hanno esordito nei playoff, in un palaghiaccio deserto ma con la partita in diretta video sul nostro sito e su Facebook, hanno salutato il pubblico come se fosse presente, picchiando sulle balaustra e finendo sotto la curva vuota, che in realtà era piena davanti alla tv. Varese era lì a guardare, e questi cuori di veri Mastini lo sapevano.

Innanzitutto grazie. Grazie a tutti voi che non avete potuto essere presenti e siete stati premiati dai Mastini con una delle partite più belle e intense della stagione. Grazie a voi, in centinaia in diretta sul sito e sulla pagina Facebook che avete soffiato, tramite video, da casa, dietro le spalle dei gialloneri che hanno centrato il risultato più grande. Hanno vinto per chi non c'era, come tante altre volte è successo il contrario. Farlo non è da tutti gli sport, vedi il calcio. 

A un certo punto un paio di fumogeni fuori dai vetri, accesi da qualche cuore giallonero di passaggio, hanno illuminato proprio l'azione più bella, che ha prodotto il quarto di Daniel Ross Tedesco: rete bucata al volo grazie a un'azione in velocità di Perna e Marcello Borghi, poi autore anche del quinto. Di forza, bellissimo, anche il 6-1 del Pastore Tedesco che è partito dall'angolo della balaustra dov'è appesa la bandiera giallonera con il numero 4 (in onore di Perna, anche se fu il numero di un altro grande come Daniel Fascinato) per arrivare davanti alla porta per infilare il disco con la lama del bastone. 

Il Varese aveva già sistemato le cose nel primo periodo, aggredito con linee nuove e convincenti (bravo Da Rin), anche perché Franchini probabilmente - purtroppo - per questo campionato non lo rivedremo più (Tedesco si è affiancato a Perna e Marcello nella prima d'attacco, coperta in difesa da Ilic e Francesco Borghi; seconda con la cerniera d'acciaio Schina-Re dietro a Vanetti, Raimondi e Piroso, in gran vena da settimane, terza e poi anche quarta all'altezza di una squadra vera).

Perna, che conosce l'elisir di eterna giovinezza e a 43 anni ringiovanisce a ogni partita, si procura e realizza il rigore dell'1-0 allo stesso modo, partendo da solo da metà pista, poi nell'ultimo minuto, in soli 42 secondi - come accadeva a inizio campionato - i Mastini mordono due volte con Raimondi (bentornato capitano) e Piroso ormai in serie positiva da tempo e acquisto vero.

Di Marco Franchini, che ha assistito in borghese alla partita, dice tutto il volto sconsolato e l'andatura zoppicante: la sua stagione potrebbe essere finita, e in quel caso anticiperebbe il rientro in Canada, anche se i miracoli con i Mastini sono sempre possibili.

C'è da segnalare, per dovere di cronaca, il ricorso perso dalla Valpe che aveva chiesto la vittoria a tavolino dell'ultimo match vinto 6-2 dal Varese in Piemonte: contestava il fatto che Tedesco fosse stato schierato come italiano, senza alcuna ragione. Tedesco ha il cuore giallonero e le sembianze di un Mastino, al massimo di un Pastore che ci vuole guidare in semifinale: questo, e magari anche i 5 gol in due gare da ex con il Caldaro come sottolinea Davide Perego, conta più della carte d'identità, almeno nell'hockey e almeno a Varese. 
 
Per finire, un grazie a Max Airoldi e a Radio Village, alla società dei Mastini, a OGILink e a chi ci ha messo in condizione di mandare in diretta nelle case di tutti la partita. Ma soprattutto a chi si è occupato delle telecamere e della parte tecnica e cioè a Teodoro, coadiuvato dai cameramen d'eccezione Gigi e Maurizio. Insomma, grazie alla regia. Sul ghiaccio e fuori (vedi le linee di Da Rin), è sempre decisiva.   

Varese-Caldaro 6-1 (3-0, 2-1, 1-0)
Reti: nel primo periodo 11'45" Perna (rigore) 1-0, 19'10" Raimondi (Piroso, Asinelli) in superiorità 2-0, 19'52" Piroso (Vanetti) 3-0; nel secondo periodo 1'22" Tedesco (M.Borghi, Perna) 4-0, 9'31" M.Borghi (Perna, Tedesco) in superiorità 5-0, 12'08" Federer in superiorità 5-1; nel terzo periodo 7'01" Tedesco (Caranci. M.Mazzacane). 
Varese: Tura (Bertin); F. Borghi, Ilic, M. Borghi, Perna, Tedesco; Re, Schina, Piroso, Raimondi, Vanetti; Caranci, Cecere, Asinelli, Odoni, M.Mazzacane, Privitera, Andreoni, P.Borghi. Coach: Da Rin.
Arbitri: Fabio Lottaroli, Nicola Basso (Jeremy Bassani, Simone Vignolo)
Note - Tiri Va 39, Cal 42; penalità Va 14', Cal 6'.

Quarti di finale playoff. Gara 1 – Formula Best-of-five (in semifinale chi vince tre gare: ingaggio alle 20.30)

HC Merano (1°) – Alleghe Hockey (8°) 5-1

HC Brixen/Bressanone (4°) – Valpeagle (5°) 1-0 al sedicesimo tiro di rigore

HC Varese (2°) – SV Kaltern/Caldaro (7°) 6-1

Hockey Pergine Sapiens (3°) – HC Eppan/Appiano (6°)

Gara 2, giovedì, ore 20.30
Alleghe-Merano, Valpeagle-Bressanone, Caldaro-Varese, Appiano-Pergine. 

La serie dei Mastini

Quarti GARA 1: Varese – Caldaro 6-1

Quarti GARA 2: Caldaro – Varese (giovedì, ore 20.30: vietata la trasferta ai tifosi provenienti dalla Lombardia)

Quarti GARA 3: Varese – Caldaro (sabato, ore 18.30, porte chiuse)

Eventuale GARA 4 ed eventuale GARA 5 si disputeranno a Caldaro (martedì 10 marzo) e a Varese (giovedì 12 marzo).

Semifinali e finale al meglio delle 7 partite.

Overtime: durano 5' e si giocano in 3 contro 3 più il portiere tranne che nell'eventuale gara decisiva di quarti, semifinale e finale quando durerà 20' in 5 contro 5 più il portiere.

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore