/ Salute

L'Altro Red Carpet: quello che succederà e non succederà al Festival di Sanremo

Salute | 24 febbraio 2020, 06:45

Coronavirus, l'Ordine dei Medici di Varese: «Ecco le norme da seguire in caso di febbre»

Anche l'Ordine dei Medici di Varese scende in campo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus: «Si invita gli assistiti a non accedere direttamente al Pronto Soccorso o allo studio del medico di famiglia»

Coronavirus, l'Ordine dei Medici di Varese: «Ecco le norme da seguire in caso di febbre»
 

Anche l'Ordine dei Medici di Varese scende in campo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. «L’Ordine varesino, insieme a tutti gli Ordini d’Italia – dichiara il presidente dell’Ordine di Varese, dottor Roberto Stella - sta collaborando con le istituzioni per fronteggiare l'emergenza Coronavirus».

«In questo momento - continua Stella - ci viene richiesto dal Ministero della Salute di fornire i nominativi di medici disponibili a collaborare, in particolare presso gli aeroporti. Abbiamo pertanto invitato a segnalare alla segreteria dell’ordine (info@omceovarese.it), in caso di interesse, i riferimenti al fine di poterli inoltrare alle autorità competenti».

Sul sito dell’Ordine si trovano gli aggiornamenti in tempo reale sulla situazione e alcuni documenti utili. La federazione degli ordini dei Medici della Lombardia ha condiviso e diffuso un avviso agli assistiti con una serie di “buone pratiche cliniche” utili da mettere in pratica in caso di malattie febbrili: si invita gli assistiti a non accedere direttamente al Pronto Soccorso o allo studio del medico di famiglia.

Si chiede invece di contattare telefonicamente il medico di famiglia che valuterà, in base a sintomi e storia clinica, come agire. In caso di visita ambulatoriale sarà lo stesso medico ad indicare le modalità più opportune di accesso; in caso di eventuali casi sospetti sarà lo stesso medico a invitare il paziente a contattare il 112 e/o il reparto di malattie infettive disponendo un accesso protetto, senza passare dall’attesa al Pronto Soccorso.

In considerazione della difficoltà della situazione, si invita a non affollare gli studi medici per problematiche che possono essere rimandate. In caso di necessità contattare il numero verde della Regione Lombardia 800894545.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore