/ Politica

Politica | 18 gennaio 2020, 18:49

Nasce la Federazione dei Verdi della Provincia di Varese: «Un partito per lo sviluppo sostenibile del territorio»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato stampa della neonata Federazione dei Verdi della Provincia di Varese, a seguito della prima assemblea locale, svoltasi oggi, sabato 18 gennaio, a Ispra

Nasce la Federazione dei Verdi della Provincia di Varese: «Un partito per lo sviluppo sostenibile del territorio»

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della neonata Federazione dei Verdi della Provincia di Varese, a seguito della prima assemblea locale, svoltasi oggi, sabato 18 gennaio, a Ispra.

«Si è tenuta oggi ad Ispra, presso la Casa Don Guanella, l’assemblea degli iscritti ai Verdi della Provincia di Varese che, di recente, ha visto incrementare in modo significativo il numero di aderenti sul territorio, a dimostrazione di un nuovo interesse nel fare politica a favore di uno sviluppo sostenibile della comunità. 

Occasione e obiettivo dell’incontro: la nascita della Federazione dei Verdi della Provincia di Varese, sezione provinciale del Partito, rappresentato nell’Assemblea appena svoltasi dai membri dell’Esecutivo regionale Silvia Casarolli e Francesco Casarolli, quest’ultimo Tesoriere della Federazione dei Verdi della Lombardia e oggi Presidente dell’Assemblea, a suggellare l’importanza di questo momento.

Negli ultimi 6 mesi il territorio ha lavorato per raccogliere aderenti, soprattutto tra i cittadini non soddisfatti dalle sporadiche dichiarazioni ambientaliste dei diversi partiti in campagna elettorale. Infatti, solitamente, non si registra un effettivo ed efficace cambiamento di rotta nelle scelte quotidiane delle Amministrazioni locali elette. Lo scopo della neonata Federazione dei Verdi della Provincia di Varese è quello di diventare un punto di riferimento per tutti i cittadini preoccupati del futuro del proprio territorio, ma allo stesso modo, del futuro dell’ambiente, perché gli effetti delle catastrofi ambientali si ripercuotono ovunque, senza rispettare nessun confine.

Proprio per questo, l’argine al cambiamento climatico deve essere costruito attraverso una politica capace di indicare i necessari correttivi per limitare i danni e prevenirli quando possibile. Un’azione coordinata a livello locale, con il contributo di tutti i cittadini e con una guida politica preparata e motivata, può sortire effetti positivi, capaci di allontanare lo spettro dei peggiori scenari.

La mozione politica programmatica #lasolastrada, dopo una disamina della situazione della Provincia di Varese - composta da una parte di territorio che vive gli stessi problemi dell’Hinterland milanese a causa dell’elevata urbanizzazione, e da una parte di territorio con le difficoltà delle comunità montane che devono proteggere acqua, suolo e fauna - ha scelto di focalizzarsi sui seguenti prossimi passi:

  • ricercare l’equilibrio ambientale, per non depauperare inutilmente le risorse disponibili, combattendo il consumo di suolo;
  • promuovere la mobilità sostenibile;
  • sostenere e valorizzare il tessuto economico imprenditoriale locale, supportando l’adozione, da parte delle aziende, di pratiche sostenibili a vantaggio dello sviluppo aziendale e dell’ambiente di lavoro;
  • partecipare attivamente alla cultura della giustizia sociale e di equa opportunità, ricercando il superamento di ogni diversità e discriminazione;
  • promuovere e rafforzare il funzionamento della Pubblica Amministrazione, interagendo a livello locale per migliorare l’accessibilità ai servizi;
  • sviluppare proposte culturali coerenti e integrate, capaci di coinvolgere il tessuto sociale, imprenditoriale, del terzo settore e pubblico;
  • portare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla necessità di garantire a tutti una adeguata qualità dell’aria, in particolare nelle aree ad alta urbanizzazione;
  • recuperare le aree dismesse del territorio per creare nuove funzionalità che generino impatti positivi, anche in termini economici e occupazionali;
  • promuovere l’uso efficiente, sostenibile, razionale e consapevole dell’energia; 
  • porre in essere le azioni necessarie a proteggere e conservare l’acqua.

I due co-portavoce della Federazione dei Verdi della Provincia di Varese, Massimiliano Balestrero e Maurizia Punginelli, sono professionisti che si affacciano sulla scena politica per la prima volta, animati dal desiderio di fare la differenza con il proprio entusiasmo, nella certezza che molto possa essere fatto per un futuro positivo e di benessere dei nostri territori.

Maurizia Punginelli dichiara che «il lavoro della Federazione dei Verdi della Provincia di Varese sarà quello di crescere come espressione politica trasversale rispetto alla consueta distinzione degli schieramenti storici dei partiti, in quanto gli argomenti legati ad ambiente e salute sono trasversali, proprio perché - per fare un esempio chiaro - i tumori determinati dall’esposizione ad agenti inquinanti non discriminano in nessun modo e interessano tutti, cittadini presenti e futuri». Massimiliano Balestrero prosegue focalizzando l’attenzione «sulla necessità per la politica italiana nel suo complesso, e per le Amministrazioni locali del territorio, di lavorare per contribuire al nuovo Green Deal lanciato dall’Unione europea per far diventare, entro il 2050, l’Europa il primo continente “neutro” al mondo dal punto di vista delle emissioni di carbonio. La politica, dunque, deve impegnarsi per individuare politiche industriali, agricole e dei trasporti in linea con questo obiettivo».

Sicuramente la sfida è impegnativa, ma oggi tutti i presenti hanno dimostrato di voler dar vita a una iniziativa che è politica nel senso più alto del termine, a vantaggio di tutta la Comunità».

Massimiliano Balestrero e Maurizia Punginelli
co-portavoce della Federazione dei Verdi della Provincia di Varese


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore