/ Politica

Politica | 10 dicembre 2019, 13:37

Mercoledì 18 inizia la maratona del bilancio: 189 emendamenti da discutere in tre giorni

Il consiglio comunale si appresta a discutere e approvare, entro la fine dell’anno, il bilancio di previsione 2020 di Palazzo Estense. Tra gli emendamenti proposti spuntano 100mila euro per un nuovo skate park, il referendum sullo stipendio del sindaco e di nuovo la gratuità della sosta.

Mercoledì 18 inizia la maratona del bilancio: 189 emendamenti da discutere in tre giorni

Comincerà mercoledì 18, per concludersi venerdì 20 (ma potrebbe essere necessario aggiungere un giorno), la lunga maratona per approvare il bilancio di previsione del comune di Varese entro la fine dell’anno. Sono 189 gli emendamenti presentati al documento dai consiglieri di maggioranza e opposizione (contro i 117 dello scorso anno), più 4 ordini del giorno (contro i 2 dello scorso anno).

Tra i gruppi consigliari più produttivi c’è la Lega, che da sola ha presentato ben 128 emendamenti. Segue Varese Ideale con 34, la Lista Orrigoni con 20 e Forza Italia con  1 emendamento e 1 ordine del giorno presentati dal consigliere Simone Longhini. Per la maggioranza invece: 1 emendamento del gruppo Italia Viva e 5 dal Partito Democratico (4 del consigliere Giacomo Fisco e 1 di Luca Paris).

LEGA
Sono 128 gli emendamenti presentati dal consigliere Marco Pinti, incaricato dal gruppo di redigerli e che spaziano su quasi ogni settore dell'amministrazione, «un lavoro necessario – dice - Ormai abbiamo il dovere di far emergere la nostra alternativa all'attuale malgoverno della città, puntando su priorità chiare come Autonomia, Sicurezza, Difesa del Territorio e Giovani protagonisti». Una seduta, o forse più, sarà quindi dedicata alla sola lettura delle proposte della Lega e Pinti prevede battaglia «Non ci aspettiamo certo ponti d'oro dalla maggioranza visti i precedenti, ma se si dovessero aprire spiragli di dialogo sui singoli punti, ne saremo ben lieti. Se la maggioranza non vuole migliorare il suo bilancio 2020, spero ci aiuterà a impostare quello della nuova amministrazione per il 2022. È ora di guardare avanti».
Gli emendamenti riguardano le politiche del lavoro, la sicurezza e la protezione civile. Eccoli nel dettaglio.
1 Richiesta di supportare autonomia Lombardia.
2-6 Eliminazione del referendum sullo stipendio del sindaco da programma di mandato, «in quanto ormai smentita dallo stesso primo cittadino».
7-8 Più presenza nei quartieri e non consulenze esterne in comunicazione.
9-20 Potenziamento risorse per politiche del lavoro.
21 Messa in sicurezza del canile di Varese.
22 Installazione dei cartelli con misurazione inquinamento.
23 Adozione di misure urbanistiche di rigenerazione urbana secondo la nuova legge regionale che prevede zero consumo di suolo.
24 Favorire prodotti a km zero con creazione di Gruppi Acquisto Solidale coordinati dal Comune.
25-34 Abbattimento delle tempistiche di latenza delle pratiche di affido minori in comunità, inserendo indicatori di processo (tempi ) e indicatori di risultati.
35 Iniziare una sperimentazione sulla tassa di rifiuti calibrata su rifiuti prodotti.
36-37 Celebrazione centenario nascita Gianni Rodari con iniziative nelle scuole elementari e in città.
38-51 Varie cultura tra cui tutela lingua locale, Via Francisca, Isolino Virginia e Castello di Belforte.
52 Prevenzione dipendenze tra i giovani.
53 Istituzione di un fondo ad hoc per la consulta giovanile.
54-94 Ipotesi di quantificazione del fondo per la consulta, emendamenti decrescenti da 50mila a 12mila.
95-103 Proposte per sicurezza, controllo di vicinato e partnership tra comitati dei cittadini, comune e istituti di vigilanza privata (modello Padova).
104-116 Potenziamento stanziamento per Sicurezza anti degrado e criminalità... emendamenti decrescenti da 75mila.
117-123 Emendamenti a favore della protezione civile, decrescenti da 30mila.

FORZA ITALIA
Propone di aggiungere alla missione 3 – Ordine pubblico e sicurezza la seguente frase: «L’Amministrazione comunale favorisce la nascita, il riconoscimento e il coordinamento di gruppi di controllo di vicinato che possano aumentare la sicurezza reale e la sicurezza percepita dai cittadini nei rioni, soprattutto in quelli in cui si ripetono con una certa frequenza episodi di furti e altri di cosiddetta micro criminalità». 

L’ordine del giorno riguarda invece la possibilità di  «valutare il ripetersi delle manovre sulla sosta che puntino alla gratuità dei parcheggi, valutandone l’estensione anche in altre aree della città e per il nuovo parcheggio multipiano di via Sempione, in particolari periodi dell’anno (a titolo esemplificativo e non esaustivo: durante i saldi estivi, durante il mese di Agosto, in occasione di eventi di richiamo)».

VARESE IDEALE
Il nuovo gruppo consigliare di cui fa parte l’ex assessore Stefano Clerici, ha presenta 34 emendamenti, «andando molto nello specifico e proiettando gli spostamenti di denaro da alcune poste di bilancio generiche riferite a costi istituzionali, piuttosto che dal capitolo Cultura che ha 1 milione e 200 mila euro in parte corrente, ad altre più significative. Come la sicurezza, chiedendo di istituire un presidio fisso inter forze in piazza Repubblica. Ho proposto maggiori investimenti sulla difesa del suolo e dell’ambiente. Almeno 200 mila euro di investimenti per la Famiglia, capitolo che ha bilancio non ha una riga, è completamente a zero. Alcuni investimenti riguardano invece il piano delle opere pubbliche come l’eliminazione del capitolo relativo alla realizzazione di una pista ciclabile in via Sanvito e una in viale Belforte per investirli nella manutenzione dell’unica pista realmente utilizzata che è quella del Lago».
E poi emendamenti che toccano alcuni tasti dolenti dell’amministrazione, come il referendum sullo stipendio del sindaco o la realizzazione di un parcheggio in prossimità del Sacro Monte. «Infine ho proposto di creare un fondo per la concessione di contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche». 

PARTITO DEOCRATICO
Il consigliere LucaParis si è concentrato sulla comunicazione e sul famoso “brand Varese” che l’amministrazione sta cercando di sviluppare, chiedendo di stanziare 50mila euro per la candidatura di Varese al premio European Green Award 2020.

Il consigliere Giacomo Fisco ha presentato invece 4 emendamenti: uno con cui propone di istituire un fondo dedicato ai “Viaggi della Memoria”, ricolto alle scuole superiori, a cui stanziare 10mila euro nel dup; uno con cui chiede di impegnare 10mila euro da destinare alla Consulta Giovanile; uno da 20mila euro per la promozione di iniziative di impulso ad attività imprenditoriali attraverso un bando “Idee di impresa” rivolto alle startup giovanili e infine un emendamento con cui chiede vengano stanziati 100mila euro per la realizzazione di nuovo skate park.

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore