/ Varese

Varese | 09 dicembre 2019, 10:00

Nuovo parcheggio Sempione, Clerici non ci sta: «Opera incompleta e non basta dire che è colpa del maltempo»

Il consigliere di Varese Ideale sottolinea le contraddizioni dopo l'attesa apertura dell'autosilo: «I lavori sono molto più indietro di quanto si sia ammesso e dichiarato: emblematica l’assenza del sindaco e dell'assessore all'apertura di sabato»

Nuovo parcheggio Sempione, Clerici non ci sta: «Opera incompleta e non basta dire che è colpa del maltempo»

L’apertura anticipata (rispetto allo stato dei lavori, non alle tempistiche) del multipiano di via Sempione ha sicuramente accontentato i varesini che da sabato hanno 168 posti auto in più per lo shopping nel centro città. Non ha convinto invece l’opposizione che, avendo avuto modo di verificare il reale stato di fatto dell’opera, è molto preoccupata.

«E’ stata consegnata alla città un’opera incompiuta e il sindaco a questo punto ci deve delle spiegazioni – dice Stefano Clerici di Varese Ideale – I ritardi accumulati sono troppi per farli dipendere solo dal maltempo e guardando il cantiere ci si rende conto subito che i lavori sono molto più indietro di quanto si sia ammesso e dichiarato. L’assenza del sindaco e dell'assessore Civati durante l’apertura è emblematica».

Il parcheggio è funzionante ma anche nelle parti che sono accessibili e definitive i lavori sembrano incompiuti, secondo Clerici, l’ascensore non è funzionante «e i posti disponibili non sono 200 come dichiarato dall’amministrazione ma 168, più di 30 in meno. Insomma sono troppe le contraddizioni e pretendiamo più trasparenza e una spiegazione plausibile sulle reali ragioni dei ritardi».

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore