/ Territorio

Territorio | 09 dicembre 2019, 10:58

GALLERIA FOTOGRAFICA. L'abbraccio di 1300 cuori ai genitori di Scarponi: il volto più bello della "Pedala coi Campioni"

Appassionati da tutto il Nord Italia ieri al Brinzio: le donazioni aiuteranno le realtà sociali della nostra provincia.

GALLERIA FOTOGRAFICA. L'abbraccio di 1300 cuori ai genitori di Scarponi: il volto più bello della "Pedala coi Campioni"

Il sole e lo sguardo dal cielo di Michele Scarponi hanno contagiato nella giornata di ieri 1200 ciclisti arrivati al Brinzio per celebrare al meglio la ventesima edizione della “Pedala con i campioni”. Mamma Flavia e papà Giacomo, arrivati da Filottrano e accolti da Stefano Zanini, hanno potuto sentire e vedere l’affetto della Varese più bella per il campione marchigiano scomparso.

Locomotiva della pedalata benefica è stato come sempre Sergio Gianoli che con lo stesso Zanini, Dario Andriotto e Cristiano Frattini tengono viva l’idea nata per risistemare la Cappelletta della Madonnnina del Brinzio e la costruzione di un monumento dedicato ai corridori scomparsi, nel corso degli anni diventata l’occasione per distribuire il ricavato delle iscrizione alle realtà del sociale, non solo varesine.

Per muoversi da Brinzio nel gruppo c’erano i professionisti Davide Ballerini, Enrico Gasparotto e Eugenio Alafaci, gli ex Damiano Cunego, Ivan Santaromita, Dario Andriotto, Tupak Casnedi, Michael Rogers, Luca Paolini e Andrea Peron. 

Nel rispetto delle tradizione il serpentone ha fatto sosta davanti alla Madonnina per la benedizione dei partecipanti per poi sciogliersi al villaggio allestito nell’area del Comune di Brinzio, da dove era partito alle 10 in punto. Tenendo conto della stagione invernale, la "Pedala con i Campioni" conferma numeri e fascino come poche altre manifestazioni di ciclismo nella stagione invernale, con iscrizioni da Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Marche e Sicilia.

Lasciando l’allegra compagnia per raggiungere il suo Team  Astana nel ritiro spagnolo di Calpe, Stefano Zanini ha salutato i protagonisti di una splendida mattinata con la consueta commozione. «Ringrazio di cuore tutti coloro che ancora una volta hanno saputo sorprenderci - ha detto Zanini - per partecipazione, affetto ed entusiasmo. Una risposta che ci permette di aiutare tante realtà che quotidianamente si donano agli altri».

«Emozione nell’emozione - ha aggiunto - la presenza dei genitori di Michele, senza sminuire quella dei bambini delle nostre società varesine in testa al gruppo e degli amici di ‘Valpolicella con i Campioni’. Vent’anni sono tanti e se ancora oggi siamo qui lo dobbiamo in gran parte a Sergio Gianoli che alla nostra idea dedica interi mesi di preparazione con iniziative e momenti di promozione. La ‘Pedala con i Campioni’ è viva e mi sembra di poter dire che vivrà ancora a lungo».   

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore