/ Varese

Varese | 12 novembre 2019, 21:53

Cultura, 180mila euro l'anno per chi organizza eventi in città

Il comune di Varese ha pubblicato due bandi per chi vuole organizzare eventi culturali in città. Galimberti: «Saremo in grado di offrire maggiore certezza e continuità ad alcune iniziative storiche e importanti»

Cultura, 180mila euro l'anno per chi organizza eventi in città

Centottantamila euro per il 2020 e altrettanti per ogni anno fino al 2022. Sono le risorse contenute in due avvisi pubblici che Palazzo Estense ha stanziato alla voce cultura per il prossimo triennio.

Si tratta di due bandi distinti: uno relativo a partenariati che il Comune potrà stipulare con le associazioni che hanno in programma iniziative per il solo 2020 e l’altro, di più ampio respiro, dedicato invece a chi organizza storicamente eventi che possono avere uno sviluppo su un asse temporale di 3 anni. 

«L'idea - ha spiegato il sindaco Davide Galimberti - è quella di sottoscrivere partenariati che non siano solo annuali ma che prevedano anche una programmazione triennale. In questo modo saremo in grado di offrire maggiore certezza e continuità ad alcune iniziative storiche e importanti della città, oltre a garantire maggiore tranquillità alle tante associazioni che costituiscono la ricchezza culturale della nostra Varese». 

Potranno presentare la domanda di partenariato le associazioni no profit, le pubbliche amministrazioni, il terzo settore, gli enti ecclesiastici e quelli di carattere privato se privi di scopo di lucro

Il partenariato per il 2020 sarà concesso a chi organizza iniziative che avranno l’obiettivo di favorire la promozione, la valorizzazione e la diffusione della cultura in città. Diverse le tipologie di attività che verranno ritenute valide per la partecipazione al bando: si va dalla musica al teatro e alla  danza, dal cinema alle arti performative. E ancora si potranno presentare domande per iniziative culturali caratterizzate da proposte letterarie, audiovisive, grafiche ed espositive.

Per quanto riguarda il bando che prevede partenariati triennali potranno partecipare all’avviso pubblico i soggetti che, nel periodo 2000 - 2019, abbiano organizzato in città  iniziative culturali giunte almeno alla decima edizione. Inoltre gli eventi proposti dovranno aver acquisito negli anni le caratteristiche di ciclicità, storicità e radicamento sul territorio. 

Oltre al contributo economico le associazioni che stringeranno un partenariato con l’amministrazione potranno beneficiare anche dell’uso gratuito di alcuni spazi comunali come le sale dell’amministrazione, la tensostruttura dei Giardini Estensi (fruibile dal 1° maggio al 15 settembre 2020) e il Teatro di Varese per la produzione di iniziative culturali di interesse pubblico anche con finalità sociale, educativa, ambientale o di promozione sportiva. 

La manifestazione di interesse per entrambi i bandi, annuale o triennale,  dovrà essere presentata entro e non oltre le ore 12 del 28 novembre 2019, indirizzata all’Area VII - Servizi culturali museali e turistici a mezzo Pec all'indirizzo di posta elettronica protocollo@comune.varese.legalmail.it o a mani presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Varese in via Sacco, 5.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore