/ Sport

Sport | 22 settembre 2019, 11:55

Nonsolobasket. Memorial Biganzoli: duecento applausi per l’Handicap Sport Varese unita come un'unica squadra alla Robur

Robur acciaccata e sconfitta da Vigevano nella finale del quadrangolare dedicato all’indimenticabile dirigente. Il pubblico applaude i ragazzi in carrozzina uniti a quelli di Cecco Vescovi nell’intervallo mentre Oioli e tre giocatori della Pallacanestro Varese premiano i vincitori

Le foto più belle della serata dalla pagina Facebook dell'ASD Handicap Sport Varese: giocatori e staff della Robur prima accolgono i ragazzi del basket in carrozzina e poi si uniscono a loro in un unico gruppone in mezzo al parquet del Campus

Le foto più belle della serata dalla pagina Facebook dell'ASD Handicap Sport Varese: giocatori e staff della Robur prima accolgono i ragazzi del basket in carrozzina e poi si uniscono a loro in un unico gruppone in mezzo al parquet del Campus

Duecento applausi all’Handicap Sport Varese, al via del prossimo campionato di basket in carrozzina di serie B e presentatasi al Campus nell’intervallo della finale del Memorial Biganzoli perso dalla Robur, con cui l’HC Varese ha stretto un rapporto di collaborazione, contro Vigevano. Molto belle le immagini dei ragazzi di Cecco che accolgono uno a uno i colleghi e amici dell'HC Varese prima di posare insieme a loro, come un'unica squadra, in mezzo al parquet.

Al di là della netta sconfitta (49-72) della squadra allenata da Cecco Vescovi penalizzata dall’assenza iniziale di Lorenzo Gergati a cui sono aggiunte, durante il match, quelle di Allegretti e Ballabio (tra l’altro, Gatto e Maruca erano convalescenti), è stata una serata comunque da ricordare, innanzitutto dalla società di Carlo Marinello che, sul suo profilo Facebook, ha ringraziato così, con semplicità e cuore, la Robur, Vescovi e Garbosi.

«Non possiamo che dire il nostro più grande grazie - è stato il messaggio dell’HS Varese - alla società Robur et Fides che ci ha accolto nel più bello dei modi: aprendoci la porta o meglio il campo di casa! Sarà senz’altro un percorso entusiasmante quello che ci apprestiamo a percorre insieme».
  
Significativa e davvero da applausi anche la presenza di Mario Oioli e di alcuni giocatori della Pallacanestro Varese (Tambone, Jakovics e Clark) che hanno premiato Vigevano con il trofeo dedicato all’indimenticabile dirigente roburino, Filippo Biganzoli.
Domenica prossima la Coelsanus esordirà a Vicenza e sarà quello l’appuntamento che conta per Vescovi, che ieri ha dosato saggiamente le forze, e i suoi uomini.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore