/ Sport

Sport | 20 settembre 2019, 21:54

Varese, contro la Sam Massagno ultimi ritocchi e vittoria larga (+31). Giovedì a Masnago si fa sul serio: arriva il Poz

L'ultimo test pre-campionato finisce 92-61, Peak, Vene e Jakovics le note positive. Tutto pronto per l'esordio in campionato (Masnago, 26 settembre, ore 20.30): i primi avversari sono i vicecampioni d'Italia

Varese, contro la Sam Massagno ultimi ritocchi e vittoria larga (+31). Giovedì a Masnago si fa sul serio: arriva il Poz

Prima e unica amichevole giocata all’Enerxenia Arena per la Pallacanestro Varese: avversario di serata gli svizzeri della Sam Massagno, ormai tradizionali sparring partner dell’ultima sgambata prima dell’avvio del campionato. Vittoria larga (+31, 92-61) con la forbice che si è aperta quando a inizio terzo quarto i biancorossi hanno accelerato sul serio in fase offensiva. Per cominciare a farvi un po' l'occhio sui vostri beniamini, date uno sguardo alla gallery del nostro Fabio Averna

Indicazioni poche, sensazioni alcune, ovviamente da avvalorare quando la palla peserà e conterà: da Masnago per ora si segnalano gli attesi Peak-Vene e il “rimpiazzo” Jakovics; piuttosto indietro Tepic. Poco il pubblico a Masnago (a star larghi, 400 i presenti sugli spalti) ma l’appuntamento vero sappiamo tutti quand’è: giovedì sera, ore 20.30, arriva il varesino onorario Poz con la sua Dinamo Sassari vicecampione d'Italia. Ci vediamo qui a Masnago, cuori biancorossi: si parte. Finalmente.  

LA CRONACA

PRIMO QUARTO

Varese parte con Mayo, Tambone, Vene, Peak, Simmons. Il primo canestro è la penetrazione sulla linea di fondo di Tambone dopo 1’ 30’’ di gioco, stessa azione di Josh Mayo ma dal lato opposto per il 4-0; Siim-Sander Vene mette invece la tripla dall’angolo e l’avvio dice 7-0 biancorosso. Altra tripla di Vene, stavolta da posizione centrale, e a metà del primo quarto il punteggio è sul 14-6. 

Proprio Vene è il primo ad accomodarsi in panchina, entra capitan Ferrero che ruba subito un pallone in attacco non capitalizzato poi dai compagni. Spazio per Jakovics in cabina di regia al posto di Mayo (3’ 56’’), mentre gli ospiti accorciano a -5 (14-9) dalla lunetta e a -3 con un piazzato di Slokar. Varese perde palla in attacco, Caja si spazientisce e butta nella mischia Tepic, che rileva Tambone. Peak interrompe il digiuno offensivo biancorosso (19-14), Ferrero ne mette due in sottomano (21-14), il coach ospite chiama timeout con 1’27’’ rimanenti, Varese però si è scossa e con 5 punti in fila di Jakovics - penetrazione a 100 all’ora e tripla allo scadere - chiude 26-14 il primo parziale. 

SECONDO QUARTO

A inizio secondo quarto Varese riparte con Jakovics - e un’altra sua tripla, 29-14 - Tepic, Natali, Ferrero e Gandini. Proprio Jakovics è il primo a lasciare il campo a un compagno, il rientrante Mayo, e a beccarsi un bell’applauso dei tifosi per i suoi 8, qualitativi punti. 

Nel frattempo Varese continua ad allargare il divario (33-14, jumper di Natali) anche perché la Sam non segna più. Il break lo interrompono Aw e Andjelkovic (33-21) che invitano Caja a un timeout per rivedere un paio di posizioni - e morbide interpretazioni - in fase difensiva. 

Al rientro, dopo un botta e risposta da tre, i biancorossi si inceppano un po’ negli uno contro uno. A rompere gli indugi ci pensano Vene e Peak, che a 3’ dall'intervallo ridanno ai compagni i 12 punti con cui era iniziato il parziale. Lo stesso Peak domina il finale: canestro e fallo in transizione, poi stoppatona che manda le squadre al riposo sul 48-31. 

TERZO QUARTO

Peak e Vene sono i primi due ad arrivare in doppia cifra per la truppa dell’Artiglio, che a inizio parziale scappa fino al +25 (58-33), divertendo e divertendosi grazie anche alla schiacciatona, con fallo, di Simmons (64-39), che costringe al timeout gli svizzeri. La distanza procede a elastico: + 25 a 5’ dal termine, +20 a 4’, +22 a 3’ dalla sirena e a fine parziale: 69-47.

QUARTO QUARTO

Mentre Varese continua a provare rotazioni e schemi mantenendo il distacco dagli avversari (alla fine il punteggio è 92-61; da segnalare la curiosa espulsione del coach ospite Gubitosa e i minuti concessi da Caja ai giovani De Vita e Seck), il pubblico di Masnago chiacchiera pregustando l’esordio di giovedì, ore 20.30, quando all’Enerxenia Arena arriverà l’amatissimo varesino onorario Gianmarco Pozzecco con la sua Dinamo Sassari. Appuntamento a Masnago, tifosi biancorossi. 

IL TABELLINO

Pallacanestro Varese-Sam Massagno 92-61 (26-14, 48-31, 69-47)
VARESE: Peak 16, Tepic 2, Jacovics 12, De Vita 3, Natali 3, Vene 16, Simmons 12, Seck, Mayo 8, Tambone 10, Gandini 2, Ferrero 8. All. Caja.
MASSAGNO: Gruninger 2, Facchinetti, Martino 2, Miljanic 19, Mausli, Kelly 13, Aw 11, Huttenmoser 1, Cantore, Slokar 5, Andjelokovic 8, Veri. All. Gubitosa. 

Gabriele Gigi Galassi


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore