/ Cronaca

Cronaca | 20 settembre 2019, 08:47

Clandestino cinese ruba il vino al supermercato: scoperto, denunciato e rimpatriato

L'uomo aveva sottratto alcune bottiglie dagli scaffali dell'Esselunga di Sesto Calende. I carabinieri lo hanno rintracciato e hanno scoperto che su di lui pendeva un ordine di espulsione. Dopo la denuncia l'uomo è stato imbarcato su un areo in rotta per la Cina.

La caserma dei carabinieri di Gallarate

La caserma dei carabinieri di Gallarate

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Sesto Calende, nel corso di un servizio di perlustrazione del territorio - a seguito di una segnalazione per un furto di alcune bottiglie di vino avvenuto all’interno del supermercato Esselunga - nel giro di pochi minuti hanno rintracciato e fermato il responsabile: si tratta di un cittadino cinese di 47 anni.

Dal momento che l’uomo era sprovvisto di documenti e che, all’atto del controllo e della identificazione, aveva assunto atteggiamenti sospetti, è stato portato nella caserma della Compagnia di Gallarate per essere sottoposto a più approfonditi accertamenti.

All’esito delle verifiche i militari hanno scoperto che il cittadino cinese aveva fornito loro delle generalità fasulle in quanto su di lui, con il suo vero nome, pendeva un ordine di espulsione emanato dalla Questura di Milano nel maggio scorso.

Oltre ad essere quindi denunciato alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio per i reati di furto e false attestazioni sulla identità personale, l'uomo è stato accompagnato dai carabinieri all’aeroporto di Malpensa ed imbarcato sul primo volo disponibile per la città di Canton, in Cina.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore