/ Canton Ticino

Canton Ticino | 20 agosto 2019, 15:30

La lezione dalla Svizzera: niente smartphone a scuola anche fuori dalle aule

Lezioni al via nel Canton Grigioni: a Poschiavo un provvedimento fa discutere e divide gli studenti. Ma che non scoraggia l'utilizzo della tecnologia per fini didattici. Voi cosa ne pensate?

La lezione dalla Svizzera: niente smartphone a scuola anche fuori dalle aule

Cellulari a scuola? Dalla Svizzera, dove in alcuni cantoni le lezioni sono iniziate ieri, arriva un provvedimento che fa discutere. A Poschiavo, nel Grigioni di lingua italiana, le lezioni sono cominciate con una rivoluzione: nelle scuole comunali di Poschiavo, frequentate da 403 ragazzi, è stato vietato l'utilizzo del telefono cellulare sia in classe che in tutto l'edificio e nelle vicinanze dalle 7.30 del mattino fino alla fine delle lezioni.

Come raccontato dalla Rsi, radiotelevisione svizzera, il nuovo regolamento è stato redatto e adottato dalla direzione scolastica e dal collegio docenti, dividendo i ragazzi tra favorevoli e contrari ma incontrando il favore di moltissimi genitori. Risultato? Molti ragazzi si sono presentati alle lezioni lasciando addirittura a casa lo smartphone per scongiurare il rischio del sequestro del telefono che può durare fino a tre giorni.

Se il provvedimento colpisce l'uso dei social da parte dei ragazzi, non ostacola comunque l'uso didattico della tecnologia a scuola: tablet scolastici sono consentiti e molto utilizzati durante lo svolgimento delle lezioni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore