/ Cronaca

Cronaca | 06 agosto 2019, 12:49

Colpi di citofono nel cuore della notte: intervengono i carabinieri

I militari hanno bloccato uno straniero nei pressi di alcune abitazioni: sospettando un tentativo di truffa o di furti lo hanno portato in caserma, dove è emerso che su di lui pendeva un ordine di espulsione.

Colpi di citofono nel cuore della notte: intervengono i carabinieri

Citofonava nel cuore della notte ai campanelli delle abitazioni, interviene la polizia. Nella nottata i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Gallarate sono stati allertati in seguito alla presenza di un uomo che, con fare sospetto,  citofonava ai campanelli di alcune abitazioni in città. Immediato l’intervento dei militari che hanno fermato l’individuo e lo hanno identificato.  


L’extracomunitario, un peruviano di 42 anni che era senza documenti, ha dichiarato che stava aspettando la sorella e ha provato anche a mostrare dal telefono cellulare una fotografia del suo passaporto. Dal momento che si trovava però, senza giustificato motivo, nei pressi delle abitazioni in orario notturno, temendo si potesse tentare di un tentativo di truffa o di furto, i militari hanno deciso di approfondire i controlli in caserma.


All’esito delle verifiche è emerso che su di lui pendeva un ordine di espulsione emesso a maggio di quest’anno e, per tale motivo, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore