/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 24 marzo 2020, 14:17

Coronavirus. La cooperativa sociale varesina Il Gabbiano 2.0 gestirà 50 posti letto dedicati ai malati

La metà è destinata alle cure sub acute per i pazienti ricoverati in un padiglione dell'ospedale di Bollate, mentre l'altra metà è dedicata alle situazioni non critiche per l'assistenza sanitaria a malati in carico all'Asst Bergamo Ovest Treviglio, in provincia di Bergamo.

Coronavirus. La cooperativa sociale varesina Il Gabbiano 2.0 gestirà 50 posti letto dedicati ai malati

Cinquanta nuovi posti letto a disposizione dei malati di Coronavirus; a realizzarli la cooperativa sociale di Varese Il Gabbiano 2.0. 

«Al fine di far fronte all’emergenza del nostro Paese dovuta al Coronavirus - spiega il presidente della cooperativa Marco Santoro - il Governo ha messo in campo una serie di misure mirate al potenziamento del Sistema sanitario in tutto il territorio nazionale. Diverse aziende ospedaliere hanno indetto procedure d’urgenza per istituire dei reparti destinati ad accogliere i pazienti sospetti o casi confermati Covid-19, con l’obiettivo di liberare posti letto di degenza ordinaria occupati da pazienti stabili in attesa della negativizzazione, affidandone la gestione ad operatori economici specializzati in servizi sanitari e socio assistenziali».

«Il Gabbiano 2.0 società cooperativa sociale - prosegue il presidente - contribuirà a fronteggiare le esigenze straordinarie derivanti dalla diffusione di Covid 19, a far data dal 24 marzo 2020, attraverso la gestione di un nuovo reparto di 25 posti letto di cure sub acute per pazienti affetti da COVID 19 presso l’ex-Blocco Operatorio ed ex-area di degenza della Terapia Intensiva ubicati nel Padiglione Cubo, al primo piano, del Presidio Ospedaliero Territoriale di Bollate, attraverso l’impiego di personale medico, infermieristico e di operatori socio sanitari. A far data dal 25 Marzo 2020, avvierà il medesimo servizio anche per l’ASST Bergamo Ovest Treviglio BG, a seguito dell’affidamento del servizio infermieristico e socio assistenziale per un reparto di 25 posti letto, dedicato all’assistenza sanitaria di pazienti affetti da Corona virus in situazioni non critiche».

«In qualità di presidente della cooperativa Il Gabbiano 2.0 - afferma Santoro - desidero esprimere, a nome mio e dell’intero Consiglio di Amministrazione, a tutti i nostri dipendenti, ai nostri soci, ai nostri collaboratori, apprezzamento e solidarietà. Un grazie speciale ai nostri medici, infermieri, operatori sociosanitari che saranno ogni giorno impegnati, con professionalità e dedizione, in prima linea in questa importante battaglia; un grazie ai tecnici, agli amministrativi e a tutti gli operatori dietro le quinte, per l’impegno profuso nell’organizzare questi servizi con assoluta tempestività. Ci auguriamo che si torni al più presto alla normalità; insieme ce la faremo».

La cooperativa Il Gabbiano 2.0 è iscritta ad Aime Varese, associazione di categoria della piccola e media impresa. 

«Dopo gli atti di generosità della Maghetti Srl di Fusaro Luigi e Luca, che ha regalato al Comune di Comerio le mascherine di protezione da consegnare ai cittadini, della pizzeria Vecchio 800 di Gavirate di Leone Coppola, che con amore consegna gratuitamente pizze e bevande ai volontari della Croce Rossa del Medio Verbano, un altro socio Aime, la cooperativa il Gabbiano 2.0 ha preso una importante iniziativa - commenta Gianni Lucchina, segretario generale di Aime Varese - Questa è la dimostrazione che se tutti lavorassimo e remassimo nelle medesima direzione, prima di tutto le Istituzioni Regionale e Nazionale tutto sarebbe meno faticoso. Ringraziamo il nostro socio Il Gabbiano 2.0 e ci auguriamo di poter annunciare presto l'intervento di altre aziende che con generosità si metteranno a disposizione del territorio». 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore