/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 24 marzo 2020, 12:55

Coronavirus, i varesini restano a casa: scendono le presenze di auto in città

I transiti delle auto monitorati dalla Polizia Locale sono passati in quasi un mese da oltre 67mila a 11 mila il sabato e da 52mila a 5mila la domenica. Il vicesindaco Zanzi: «I numeri mostrano il senso di responsabilità con cui i cittadini stanno rispondendo ad appelli e decreti».

Coronavirus, i varesini restano a casa: scendono le presenze di auto in città

Oltre tremilaseicento automobili in meno nell’ultimo weekend varesino. I dati di accesso alla città raccolti dalla Polizia Locale confermano il trend già registrato la scorsa settimana, con Varese e il suo territorio che rispondono all’appello di stare a casa per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Sabato scorso, 21 marzo, il taglio è stato del 14,3% rispetto alla settimana precedente (11.514 accessi contro 13.437); nelle due domeniche, invece, le auto sono scese da 7.186 a 5.449 (-24,1%).

«I numeri – afferma il vicesindaco Daniele Zanzi – ci mostrano il senso di responsabilità con cui i cittadini stanno rispondendo ad appelli e decreti. Molti degli spostamenti ancora in corso sono legati a quanti raggiungono la città per motivi di lavoro, soprattutto durante la settimana; pochi, invece, sono i ‘furbetti’ che provano ad aggirare le regole. Per questi ultimi è encomiabile il lavoro che stanno facendo le Forze dell’ordine e la Polizia Locale, con controlli capillari e costanti su tutto il territorio».

Qui i dati completi per il confronto dei transiti negli ultimi quattro fine settimana. Sabato 29 febbraio gli accessi erano stati 67.860; 62.295 una settimana più tardi (ultimo giorno senza le misure del governo, entrate in vigore all’alba di domenica 8 marzo); 13.437, come anticipato, il 14 marzo e 11.514 sabato scorso. Costantemente in calo anche gli accessi domenicali: 52.082 il 1° marzo; 38.417 l’8 marzo; 7.186 domenica 15 marzo e 5.449 l’altro ieri. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore