/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 24 marzo 2020, 21:15

Coronavirus, altri casi a Cantello ma i contagiati ricoverati stanno migliorando

Buone e cattive notizie arrivano dal comune di Cantello. Sale il numero di cittadini positivi al Coronavirus ma nessuno è in gravi condizioni. Il sindaco: «State a casa e fate in modo che il prossimo post che vi scriverò, sia solo per dirvi che stanno tutti bene»

Coronavirus, altri casi a Cantello ma i contagiati ricoverati stanno migliorando

Non è semplice il ruolo dei sindaci in questi giorni di emergenza. Spetta a loro comunicare ai cittadini la situazione sanitaria e sempre più spesso vuol dire annunciare un nuovo contagio o un decesso

Il bollettino serale del sindaco di Cantello, Chiara Catella, questa sera però è anche un messaggio di speranza. «Non vi nascondo che scrivere questo post mi fa sempre male al cuore. Ma è necessario, perché è giusto che siate direttamente informati da me. Ho delle notizie buone e meno buone – ha scritto il sindaco - Partiamo dal positivo: tutti i nostri concittadini ricoverati stanno, un passo per volta, migliorando. Nessuno di loro è in pericolo di vita e la guarigione, per la maggior parte, è certa. Spero presto di poterli andare a trovare a casa loro, per portare la vicinanza ed il conforto di tutto il paese». 

Nuovi casi però si sono registrati in giornata. «Devo purtroppo aggiornare il numero dei contagiati che è aumentato, di poco, ma è comunque aumentato. Seguo personalmente, di concerto con il dottor Sinapi e la Protezione Civile - che ringrazio di cuore per l'eccellente opera di collaborazione che siamo riusciti a porre in atto a tutela della salute dei cittadini cantellesi - le condizioni e la situazione di ciascuno, comprese le eventuali quarantene o persone coinvolte».

Il sindaco invita alla calma e a non create inutili allarmismi. «Chiunque possa essere entrato in contatto con i casi positivi è stato immediatamente rintracciato e messo di conseguenza in quarantena. La strada che abbiamo intrapreso è quella giusta. Stiamo tutto sommato riuscendo a contenere i contagi ed i nuovi casi emersi sono seri, ma non in imminente pericolo di vita».

Il sindaco invita infine i cittadini a non mollare e ricorda: «E’ ancora lunga. State chiusi in casa. Non potete uscire se non per motivi gravi e comprovati. Sono notevolmente aumentanti i pattugliamenti delle forze dell'ordine e della Protezione Civile anche a Cantello, che ringrazio per la preziosissima e fattiva collaborazione, ma ora è il momento della tolleranza zero. Ricordo che essere trovati in giro senza una motivazione accertata corrisponde a denuncia penale, con tutte le conseguenze del caso. L'unica nostra salvezza è che si continui a non uscire di casa. Fate in modo che il prossimo post che vi scriverò, sia solo per dirvi che stanno tutti bene. Concludo, riportandovi una parte del messaggio che mi ha scritto oggi un nostro Amico, il Capitano, uno di noi, uno che è ricoverato e che il potere devastante del virus lo ha provato sulla sua pelle: "Il mio bel paese me lo sento tutto addosso che pompa per me, sicuramente ne verrò fuori e allora faremo un grande abbraccio collettivo. E mi raccomando dì alla gente che non è una cazzata di stare in casa».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore