/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 24 marzo 2020, 09:42

Coronavirus. Leonardo non ferma la produzione di elicotteri, i sindacati scrivono al Prefetto

«Garantire la continuità produttiva senza compromessi su sicurezza e salute» afferma l'azienda. «Invitiamo tutti i lavoratori a restare a casa per la giornata del 24 marzo, in attesa di una risposta sulla nostra proposta di chiudere fino al 3 aprile».

Coronavirus. Leonardo non ferma la produzione di elicotteri, i sindacati scrivono al Prefetto

«Leonardo è consapevole del momento difficile che vive il Paese. Ribadiamo il massimo impegno per garantire a tutti i nostri lavoratori il massimo standard di sicurezza rispettando in pieno le prescrizioni stabilite dal Governo ed anche le ulteriori misure concordate con i sindacati attraverso il Protocollo siglato pochi giorni fa. Il nostro è un settore altamente strategico ed il nostro obiettivo è garantire la continuità produttiva ma senza alcun compromesso sulla sicurezza e la salute» questa la posizione espressa, in una nota, dall'azienda che ha importanti stabilimenti in provincia di Varese a partire da quello di Cascina Costa. 

«Viste le ulteriori restrizioni sulla vita sociale di noi tutti e anche lavorativa chiediamo all'azienda un atto di civiltà lasciando a casa tutti i lavoratori del sito Leonardo Elicotteri di Cascina Costa» replicano sindacati e Rsu di Fim, Fiom e Uilm. 

«Per noi è necessaria un'approvazione per riprendere l'attività lavorative, per questo abbiamo scritto al Prefetto di Varese, sollecitando una ferrea attuazione della tutela dei lavoratori cittadini» proseguono i rappresentanti sindacali che invitano i lavoratori a non recarsi al lavoro nella giornata di oggi 24 marzo, in attesa dello sciopero regionale del settore metalmeccanico indetto per il 25 marzo.

«E' necessario restare a casa per tutelare noi stessi e le nostra famiglie - insistono i rappresentanti dei lavoratori - invitiamo tutti a restare a casa il 24 marzo, in attesa di una risposta da parte dell'azienda sulle nostre proposte di chiusura fino al 3 aprile». 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore