/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 22 marzo 2020, 23:55

Coronavirus, in provincia di Varese 386 contagiati. In Lombardia i casi aumentano, ma più lentamente

Nella nostra regione oggi il bilancio sale a 27.206 contagiati, con un incremento di 1.691 malati nelle ultime ventiquattro ore: un aumento dimezzato rispetto a ieri. Gallera: «Non possiamo cantare vittoria, ma continuiamo a resistere»

Coronavirus, in provincia di Varese 386 contagiati. In Lombardia i casi aumentano, ma più lentamente

Sono dati in miglioramento, almeno rispetto agli ultimi difficilissimi tre giorni, quelli sulla diffusione del Coronavirus in Lombardia. Nella nostra regione i contagi sono aumentati di 1.691, la metà rispetto alla giornata di ieri. Aumento costante ma non esponenziale in provincia di Varese, dove dall'inizio dell'epidemia sono salite a 386 le persone positive al Covid-19, 27 in più rispetto a ieri.

E' il bilancio fornito nel tardo pomeriggio di domenica 22 marzo da Regione Lombardia: «I dati sono in chiaro-scuro, ma oggi sono più in chiaro. Non possiamo cantare vittoria, però, perché i dati vanno visti in un arco temporale più ampio. Continuiamo a resistere e per garantire a tutti la possibilità di curarsi» le parole dell'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera.

«Oltre all'arrivo dei medici cubani (che andranno a Crema dove negli «ultimi due giorni si è ridotto in maniera significativa il numero di afflussi giornalieri») - ha detto l'assessore - oggi possiamo annunciare anche l'arrivo di medici russi che andranno a dare un aiuto a Sondalo dove la terapia intensiva può raddoppiare i posti letto per arrivare fino a 16 e dove potranno essere ampliati anche i posti di degenza».

L'assessore ha anche ringraziato la ONG Hope Onlus che ha acquistato e donato 16 ventilatori polmonari e che sono già arrivati a Sondalo, Monza e Policlinico. Intanto sono 500 le persone in più che stanno lavorando negli ospedali lombardi e 1300 i posti in terapia intensiva. E sono state più di 3.000 le persone tra specialisti, specializzandi e medici laureati che hanno risposto all'appello: di questi 526 sono già stati assegnati alle varie aziende sanitarie lombarde in difficoltà.

Ecco i dati a oggi in Lombardia con il confronto di quelli dei giorni precedenti

- i casi positivi sono: 27.206 (+1.691), ieri: 25.515 (+3.251), l'altro ieri: 22.264 (+2.380).

- i deceduti: 3.456 (+361), ieri: 3.095 (+546), l'altro ieri: 2.549 (+381).

- i dimessi e in isolamento domiciliare: 13.069 di cui 5.050 con almeno un passaggio in ospedale (anche solo pronto soccorso) e 8.019 persone per le quali non si rileva nessun passaggio in ospedale.

- in terapia intensiva: 1.142 (+49), ieri: 1.093 (+43), l'altro ieri: 1.050(+44)

- i ricoverati non in terapia intensiva: 9.439 (+1.181), ieri: 8.258 (+523), l'altro ieri: 7.735 (+348)

- 5800 persone sono uscite e guarite

- i tamponi effettuati: 70.598, ieri: 66.730

Ecco anche i casi provincia per provincia con l'aggiornamento rispetto agli ultimi giorni:

Bergamo: 6.216 (+347), ieri: 5.869 (+715), l'altro ieri: 5.154 (+509)

Brescia: 5.317 (+289), ieri: 5.028 (+380), l'altro ieri: 4.648(+401)

Como: 512 (+60), ieri: 452 (+72), l'altro ieri: 380 (+42)

Cremona: 2.895 (+162), ieri: 2.733 (+341), l'altro ieri: 2.392 (+106)

Lecco: 872 (+54), ieri: 818 (+142), l'altro ieri: 676 (+146).

Lodi: 1.772 (+79), ieri: 1.693 (+96), l'altro ieri: 1.597(+69)

Monza e Brianza: 1.108 (+24), ieri: 1.084 (+268), l'altro ieri: 816(+321)

Milano: 5.096 (+424) di cui 2.039 a Milano città (+210)
ieri: 4.672 (+868) di cui 1.829 a Milano città (+279)
l'altro ieri: 3.804 (+526) di cui 1.550 a Milano città (+172)

Mantova: 905 (+63, ieri: 842 (+119), l'altro ieri: 723 (+87)

Pavia: 1.306 (+112), ieri: 1.194 (+89), l'altro ieri: 1.105(+94)

Sondrio: 205 (+26), ieri: 179 (+16), l'altro ieri: 163 (+8)

Varese: 386 (+27), ieri: 359 (+21), l'altro ieri: 338(+28)

Sono ancora 616 i casi in corso di verifica.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore