/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 20 marzo 2020, 15:23

Coronavirus: dal pensionato a passeggio alla ragazza in cerca del fidanzato, 446 persone controllate e 42 denunce

Continuano in tutta la provincia le verifiche dei carabinieri su chi esce di casa senza seguire i provvedimenti del Governo anti contagio: molte le giustificazioni non valide costante la denuncia ai trasgressori. Nei guai anche due esercenti

Coronavirus: dal pensionato a passeggio alla ragazza in cerca del fidanzato, 446 persone controllate e 42 denunce

Ancora controlli da parte dei carabinieri per il rispetto delle norma anti contagio da Coronavirus. Nella giornata di ieri i militari hanno fermato in tutta la provincia 446 persone, 42 delle quali sono state denunciate a piede libero per inosservanza dei provvedimenti dell'autorità.

Nella serata di ieri i carabinieri della Compagnia di Varese, nel corso di un servizio di controllo, hanno denunciato cinque persone, di cui due cittadini stranieri, tutti dell’età compresa tra 20 e 40 anni e residenti in Comuni limitrofi alla città. Le persone sono state controllate mentre sostavano a piedi nei centri di Gavirate e Azzate. Ai carabinieri che gli chiedevano le motivazioni del fatto di essere fuori casa hanno risposto con giustificazioni generiche.

Controlli anche nel Saronnese, dove ieri i carabinieri della Compagnia di Saronno hanno controllato un centinaio di persone. Tra questi, i carabinieri della Stazione di Caronno Pertusella, nel primo pomeriggio di ieri, hanno denunciato un ventiquattrenne del luogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo era già stato notato nei giorni scorsi dai carabinieri per qualche movimento sospetto. Sicuramente l’attuale situazione e i pochi spostamenti che ci sono per strada hanno contribuito a metterne in evidenza atteggiamenti poco chiari.

È stato per questo che i carabinieri della Stazione di Caronno Pertusella hanno deciso di approfondire, irrompendo all’interno della sua abitazione ed effettuando una perquisizione. Intuizione corretta: all’interno della camera da letto i militari, infatti, hanno rinvenuto e sequestrato 200 grammi di marijuana confezionata in due sacchetti in plastica. L’uomo è stato denunciato alla Procura di Busto Arsizio per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Ovviamente, avendolo sorpreso fuori casa, il giovane è stato denunciato anche per aver violato il decreto.

Nei controlli dei militari dell'Arma di Busto Arsizio, invece, sono finiti anche alcuni esercizi commerciali: due pizzerie, una a Busto e una a Oggiona, sono state trovate che somministravano alimenti e bevande a due clienti: sono quindi scattate le denunce per i due titolari e i due clienti trovati all'interno impegnati nella consumazione. Per entrambe le attività è scattata anche la segnalazione all'autorità amministrativa per la sospensione temporanea della licenza.

I controlli sono stati effettuati anche su strada: due donne sono state fermate e controllate a Lonate Pozzolo, mentre circolavano a bordo di un'auto. Ai carabinieri hanno detto di essere alla ricerca del fidanzato di una delle due per avere un chiarimento a seguito di dissidi nati per motivi sentimentali. Per loro è scattata la denuncia.

Nei guai anche due stranieri di 25 e 40 anni che circolavano in auto senza motivo e un uomo di settant'anni di Busto che, senza né mascherine né altre protezioni nonostante l'età a rischio, camminava nel centro città senza alcuna meta ma solo per fare una semplice passeggiata.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore