/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 16 marzo 2020, 18:50

Coronavirus. Astuti (Pd): «Bene la modifica del bando regionale sullo smart working, ma raddoppiare le risorse e semplificare le procedure»

Il consigliere regionale varesino avanza due proposte alla Regione Lombardia: portare da 4,5 ad almeno 9 milioni di euro la dotazione economica e rivedere i criteri del bando al fine di snellire la procedura e anticipare i tempi di pagamento del contributo.

Coronavirus. Astuti (Pd): «Bene la modifica del bando regionale sullo smart working, ma raddoppiare le risorse e semplificare le procedure»

«La modifica del bando regionale per lo smart working è positiva e opportuna, ma le risorse stanziate dalla Regione sono largamente insufficienti a far fronte all’uso massiccio che, durante questa emergenza coronavirus, le aziende lombarde stanno facendo del cosiddetto lavoro agile. Due sono le nostre richieste alla Regione: portare da 4,5 ad almeno 9 milioni di euro la dotazione economica e rivedere i criteri del bando al fine di snellire la procedura e anticipare i tempi di pagamento del contributo, che oggi avviene solo alla fine del progetto. Alle aziende, in crisi di liquidità, occorre un aiuto concreto ora, non tra molti mesi»

Lo chiede per il gruppo regionale del Pd il consigliere Samuele Astuti alla luce della modifica apportata oggi al bando regionale per lo smart working, come annunciato dalla giunta regionale.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore