/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 05 marzo 2020, 15:24

Crisi Air Italy: appello bipartisan al Governo per sostenere i lavoratori dell'azienda

In Lombardia sono coinvolti oltre mille lavoratori dell'aeroporto di Malpensa. L'assessore regionale Rizzoli chiede all'esecutivo di rifinanziare il fondo volo, mentre il consigliere regionale varesino del Pd Astuti invoca l'utilizzo della cassa integrazione speciale

Crisi Air Italy: appello bipartisan al Governo per sostenere i lavoratori dell'azienda

"Regione Lombardia c'è e non vuole lasciare soli i lavoratori Air Italy: è stata aperta la procedura di licenziamento collettivo ma siamo certi che si tratti solo di un passaggio formale e chiediamo che venga al più presto possibile richiesto da parte dell'azienda l'esame congiunto per far partire la CIGS: i lavoratori ne hanno già diritto".

Lo ha dichiarato l'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli intervenendo sulla crisi che coinvolge 1.453 lavoratori della compagnia aerea, circa 1.000 dei quali operativi in Lombardia.

In particolare, a Malpensa operano 260 lavoratori del personale di terra, 483 assistenti di volo e 190 comandanti e piloti. A Linate invece sono operativi 4 addetti del personale di terra.

"Il Governo quindi si attivi come promesso - ha rimarcato l'assessore Rizzoli - per rifinanziare adeguatamente il fondo volo, e come Regione siamo già pronti per attivare le politiche attive e tutto quanto serve per ottenere la CIGS".

"Chiediamo all'azienda di lavorare insieme alle Regioni - ha proseguito Rizzoli - sulle manifestazioni di interesse che sono state annunciate: occorre valorizzarle, esaminarle e valutarle con l'obiettivo di salvaguardare il maggior numero di posti di lavoro e gli assets aziendali più preziosi. Anche su questo Regione Lombardia è pronta a mettere in campo strumenti per attrarre gli investitori".

Appello condiviso anche dal Partito Democratico. 

“In questo difficile momento siamo vicini ai lavoratori di Air Italy e condividiamo l’appello di Regione Lombardia affinché l’azienda chieda quanto prima l’esame congiunto per far partire la cassa integrazione speciale”, dichiarano Samuele Astuti e Pietro Bussolati, consiglieri regionali del Pd, componenti della IV Commissione Attività produttive. 

“Come Pd lombardo stiamo seguendo da vicino la situazione e siamo in costante rapporto e raccordo con il Governo per cercare una soluzione a questa crisi che ha una pesante ricaduta economica e occupazionale sull’intero Paese, ma in particolare sulla Lombardia – concludono i due esponenti democratici –. Ricordiamo che sono coinvolti 1600 lavoratori, 1000 dipendenti di Air Italy e 600 impiegati di un indotto che ricade sui nostri territori”. 

 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore