/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 26 febbraio 2020, 09:02

Malnate, avevano tamponato un anziano immobilizzandolo con la forza per impedirgli di prendere il numero di targa: incastrati dalle telecamere

Un bilancio positivo sull'attività dei varchi alla Folla e a San Salvatore: la polizia locale ha rintracciato e denunciato due uomini dopo un incidente dello scorso novembre. Il sindaco Bellifemine annuncia: «A breve impianto anche in via Primo Maggio»

Malnate, avevano tamponato un anziano immobilizzandolo con la forza per impedirgli di prendere il numero di targa: incastrati dalle telecamere

Arrivano risultati positivi delle nuove tecnologie di controllo installate a Malnate per la sicurezza. «Con l’introduzione dei due varchi lettura targhe in zona Folla e a San Salvatore abbiamo avuto un netto miglioramento delle attività di controllo del transito veicolare nella nostra città – sostiene il  comandante della polizia locale Stefano Lanna - difatti, al di là dei controlli di polizia stradale, che nell’anno 2019 hanno permesso di contestare 144 violazioni per irregolarità legate al veicolo (revisioni, mancate assicurazioni, irregolarità varie), le attività informative in collaborazione con le altre forze dell'ordine sono aumentate notevolmente. Solo nel 2019 sono 72 le richieste di informazioni evase anche in ambiti d’indagine di più vasta scala mentre nell’anno in corso le stesse hanno già superato la trentina».

Una delle ultime indagini coordinate risale a novembre scorso e ha portato alla identificazione e denuncia di due cittadini stranieri resosi responsabili di violenza privata a carico di una persona anziana con disabilità. L'uomo, un 78enne residente in provincia di Como, era stato tamponato in Via Kennedy da un autocarro condotto da un trentacinquenne.

Dopo il sinistro l’autocarro si era fermato lontano dalla vettura tamponata e in seguito il conducente, insieme al passeggero del camion - un uomo di 48 anni residente in provincia di Varese - tornavano verso il signore anziano rifiutando di fornire i dati assicurativi. Al fine di evitare di far rilevare almeno la targa dell’autocarro uno dei due uomini aveva bloccato fisicamente l’anziano mentre l’altro si metteva alla guida dell’autocarro per allontanarsi. 

Per lo sfortunato automobilista non era rimasto altro da fare che rivolgersi, alcuni giorni dopo, alla polizia locale di Malnate denunciando l’incidente senza però avere alcun riferimento dell’altro veicolo coinvolto. Grazie ai sistemi di lettura targhe e a seguito dei vari controlli incrociati con gli impianti di videosorveglianza comunale si é riusciti ad individuare dapprima i dati del veicolo “pirata”, di proprietà di una società umbra, per poi risalire ai due autori del reato, subito convocati al Comando malnatese per contestare le diverse violazioni amministrative commesse e denunciati. 

«Sono molto soddisfatta del lavoro svolto dalla polizia locale in sinergia con le altre forze dell'ordine in materia di sicurezza - commenta il sindaco Irene Bellifemine - a breve, come già annunciato, sarà istallato il varco anche in via Primo Maggio che ci permetterà  di migliorare ulteriormente il controllo sugli ingressi in città". 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore