/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 25 febbraio 2020, 18:12

Palazzo Estense alla Lista Orrigoni: «Parcheggi gratis? Pensiamo alla salute, non alle boutade politiche»

L'assessore Cristina Buzzetti e Ivana Perusin: «Richiesta contraria all'ordinanza di governo e Regione. Pensiamo a ridurre la Tasi».

Palazzo Estense alla Lista Orrigoni: «Parcheggi gratis? Pensiamo alla salute, non alle boutade politiche»

La proposta dei consiglieri del gruppo Orrigoni, di istituire la sosta gratuita in città durante l'emergenza Conavirsus (leggi qui), non è stata gradita da Palazzo Estense e l'assessore Ivana Perusin e Cristina Buzzetti hanno rilasciato un nota congiunta.

«Comprendiamo benissimo le difficoltà dei commercianti così come quelle di ogni altra categoria coinvolta dalle misure contenute nell'ordinanza del Ministero della Salute e di Regione Lombardia per il contenimento del contagio da coronavirus. Misure che in questo momento è fondamentale non discutere ma applicare. Al termine di questa situazione, che ci auguriamo possa terminare il prima possibile, nell'interesse della salute dei cittadini, ci sarà modo di valutare se da parte della Regione potevano essere intraprese misure meno generalizzate e più adeguate ai singoli casi territoriali. Per questo chiediamo la collaborazione di tutti, anche dell'opposizione, perchè si evitino scatti in avanti scomposti che destabilizzino una situazione già delicata. Oltre a mettere in circolo altre informazioni e temi non strettamente necessari in questo momento».

Richiamano alla serietà, concretezza e coordinazione che dovrebbero essere le parole d'ordine da tenere ferme ora. Evitando di fare boutade politiche, demagogiche, cercando temi di scontro, per avere un po' di visibilità. Ora è tempo solo di pensare alla salute delle persone. Oltretutto, tra le raccomandazioni per la prevenzione ci sono quelle di evitare l'assembramento di persone in luoghi pubblici e privati. Per questo, anche dando per assodato che la gratuità dei parcheggi aumenterebbe la presenza di persone, cosa di cui non siamo convinti come dimostra la grande affluenza registrata nei mesi scorsi in città, la richiesta fatta dalla lista Orrigoni va in senso contrario all'ordinanza emanata dal Ministero della Salute e da Regione Lombardia».

Per quanto riguarda il sostegno alle categorie maggiormente colpite dalla misure dell'ordinanza regionale «ci risulta che il Governo stia elaborando le misure di sostegno economico e ci auguriamo che la stessa cosa verrà fatta da Regione Lombardia in accordo con i vari comuni coinvolti.

Il sindaco ha già riunito gli assessori che si occupano di sviluppo e risorse proprio per studiare ed applicare risparmi sulla tari, anche a fronte della situazione particolare che stiamo vivendo. Possiamo sin d'ora anticipare che al riguardo il comune per il 2020 interverrà con una ulteriore riduzione della tari».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore