/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 21 febbraio 2020, 00:01

EuroBazar, qualità a buoni prezzi per le famiglie… da una famiglia: «Il segreto è il lavoro di squadra: così sosteniamo i Mastini dell’hockey»

Il negozio dedicato alla cura della persona e alla casa si trova al Centro Commerciale Campo dei Fiori di Gavirate e continua a crescere: «I clienti aumentano e sono soddisfatti: merito del nostro staff e delle scelte fatte»

EuroBazar, qualità a buoni prezzi per le famiglie… da una famiglia: «Il segreto è il lavoro di squadra: così sosteniamo i Mastini dell’hockey»

«I soldi sono importanti, certo. Ma non sono tutto, e nemmeno tanto: tanto è invece avere persone come Erica, Viviana, Antonella, Barbara, Sara e Sabrina, che lavorano con noi da anni e sono felici. Questo fa la differenza. Siamo una squadra. Anzi, una famiglia». 

Una frase forte, che di rado capita di sentire nel mondo del “business” e che invece da EuroBazar, al piano -1 del Centro Commerciale Campo dei Fiori di Gavirate, è una scelta precisa, che “paga dividendi” a tutti: ai clienti, che trovano prodotti di qualità a prezzi vantaggiosi; alle dipendenti, che lavorano da tanti anni nel loro negozio; e alla proprietà, gratificata non solo da una crescita continua ma anche e soprattutto dal clima che si respira nella sua attività. 

UNA COLONNA DEL CENTRO COMMERCIALE 

A raccontarci storia e filosofia del negozio dedicato alla cura della persona e alla casa è Carlo Bino, marito della titolare Laura Cazzani, il cui lavoro principale è un altro ma che fa parte a tutti gli effetti del team EuroBazar: «Siamo qui, al piano -1 del centro commerciale, dal 2015, in un negozio ampio, molto spazioso: la superficie è di 400 metri quadri. Questa dimensione ci dà la possibilità di proporre ai clienti un’ampia selezione di prodotti. La nostra è una vendita veloce, di prodotti quotidiani, che si consumano e si riacquistano giorno dopo giorno: la base è rappresentata dalla detergenza, l’igiene della casa e della persona. Siamo affiliati con la Gottardo SpA, l’azienda del marchio Tigotà: la corsia con i prodotti di igiene personale offre così articoli in continua evoluzione, con prezzi ben studiati rispetto al mercato e un volantino offerte che cambia mese dopo mese. Anche questa collaborazione per noi è fondamentale, perché ci permette prezzi concorrenziali rispetto alle catene tradizionali: i clienti vengono per questo, poi girano il resto del negozio per ulteriori acquisti». 

LE SCELTE GIUSTE: UN SOLO NEGOZIO E QUALITÀ A BUONI PREZZI 

Tenere alta la qualità accettando delle marginalità inferiori per offrire buoni prezzi: ecco un’altra frase che non è così usuale sentire… «Non stocchiamo nulla, lavoriamo sul continuativo perché crediamo nella qualità, cercando di fare l’offerta migliore dal punto di vista del prezzo ma con prodotti di prima scelta - spiega Carlo - Qui non si trovano pentole cinesi, ma solo di aziende italiane, con fondo alto, studiate per i fornelli a gas o quelli a induzione; e si trovano a prezzi concorrenziali. Un esempio che vale per tutti gli altri prodotti. Come facciamo a garantirli? Riducendo i nostri margini e lavorando sulla quantità».  

Una scelta in grado di fare la differenza: «Questo genere di attività ha avuto un boom in passato sul proporre prodotti a prezzi bassissimi; la qualità però non era sufficiente: gli articoli scadenti venivano comprati, ma una volta sola. Noi abbiamo preso un’altra strada, che ci dà soddisfazioni: negli ultimi 4 anni, per esempio, siamo cresciuti del 24%, un 6/7% annuo. In un periodo in cui si sente parlare di molte difficoltà, noi stiamo andando invece molto bene: le scelte e il lavoro ci premiano. I clienti sanno di acquistare da noi prodotti di qualità a prezzi interessanti: così tornano a comprarli ancora».  

LA SQUADRA. CHE È UNA FAMIGLIA 

All’EuroBazar lavorano 5 persone, che servono la clientela dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 21: il negozio segue ovviamente gli orari del centro commerciale. Ma anche in questo caso, la proprietà ha idee molto interessanti da condividere: «Sì, siamo chiusi pochi giorni all’anno - prosegue Carlo - e questa è una cosa che pian piano vorrei cambiare. Come rappresentanti delle medie strutture facciamo parte del consiglio d’amministrazione del centro commerciale e stiamo cercando di spingere tutti verso qualche giorno in più di chiusura durante le festività, per rispetto nei confronti dei lavoratori. Non credo siano pochi giorni, come per esempio Santo Stefano, Pasquetta o il primo maggio, a “svoltare” un anno: non giudico, penso solo che ci sia un po’ di tendenza ad estremizzare il concetto di stare sempre aperti per aumentare i fatturati. Io non credo che facciano così tanta differenza. Meglio invece avere più riguardo per le persone».

Ecco dunque uno dei motivi per cui si respira familiarità nella squadra di EuroBazar. «Erica è qui da anni e ha la responsabilità del team: l’equilibrio lo tiene lei. Barbara, Antonella e Viviana, allo stesso modo, sono qui da tanto tempo. Insieme a loro ci sono poi Sara e Sabrina. Siamo una famiglia - sorride Carlo - e infatti ci stiamo allargando. Ora ci sono un totale di cinque bambini: Giada, Filippo ed Edoardo, Sveva e Greta e l’ultima arrivata, la piccola Sofia. Sulla carta sono dipendenti, ma in realtà questa è davvero una famiglia. I soldi sono importanti, ma non sono tutto e nemmeno tanto: tanto è avere persone come loro che lavorano per noi e con noi, felici di farlo. Ecco perché i rapporti sono così forti e duraturi».  

L’ALTRA FAMIGLIA: I MASTINI DELL’HOCKEY 

Il gioco di squadra. Il valore del gruppo. Il piacere di dare il proprio contributo. Queste le linee guida di un importante - e piacevole - investimento nella sponsorizzazione di una realtà che tutto il territorio ha imparato di nuovo ad amare: i Mastini Varese. «Tutto è nato per gioco qualche anno fa - il racconto di Carlo - Io e Laura abbiamo due figli: Filippo, di 16 anni; Edoardo, di 13. Da bambino l’hockey era il mio sogno, ma non sono riuscito a praticarlo perché è uno sport molto costoso: i miei genitori erano operai, non potevamo permetterci quelle cifre. Seguivo da tifoso i Mastini, la grande Kronenbourg… Un amore che mi è sempre rimasto dentro. Così una sera di tre/quattro anni fa dico ad Edoardo: “dai, andiamo al palaghiaccio a vedere la partita”. Era Varese-Milano, un bel derby. Vinsero loro: erano fortissimi. E ci colpirono i tifosi rossoblù: occupavano tutta la parte vicino al bar, erano tantissimi, cantavano e si divertivano. Bellissima serata. E alla fine, un regalo inatteso e splendido, perché Edoardo mi dice: “papà, voglio giocare a hockey”».  

Le cose più belle capitano per caso… «Mi sono emozionato, ci siamo iscritti e poi… da cosa nasce cosa. Il presidente Matteo Torchio sapeva che avevamo un’attività e ci propose: “Perché non sponsorizzate il giornalino del torneo dei bambini?”. Accettammo: è un piacere dare una mano, nel nostro piccolo, alle attività sane. L’anno successivo eravamo a Fondo, al camp dei ragazzini, e stavolta Matteo mi dice: “Stiamo facendo una bella squadra senior: abbiamo preso Raimondi, Vanetti, Grisi… Ora il nostro sogno è un giocatore molto bravo, esperto, un leader…». Era l’estate 2018, quella in cui si sono gettate le basi del progetto triennale che stiamo vivendo. E il giocatore in questione era Dominic Perna. Abbiamo aumentato la sponsorizzazione, dirottando tutti i nostri sforzi da questo punto di vista sui Mastini. Sono anche stato coinvolto un po’ nella gestione della società, mi fa piacere aiutare. E sono felice del gruppo che si è creato, con Torchio, Malfatti, Longhi, il coach, i ragazzi e tutti quelli che aiutano l’Hockey Varese. Stiamo vivendo una stagione magica e passiamo volentieri il nostro tempo libero al palaghiaccio: insieme a Laura, ai ragazzi e al nostro fidato Ettore (un meraviglioso cagnone grigio che segue le partite con un foulard giallonero…) cerchiamo di non perderci neanche un momento da vivere in compagnia di questa… ulteriore famiglia!». 

La chiave è sempre qui: «Il merito di ciò che sta accadendo è di tutti: chi aiuta dal punto di vista economico, chi ci mette passione e attenzione dietro le quinte; dei i tifosi, dei mezzi di informazione. Il segreto? Coinvolgere. Fare squadra. Una persona sola non può fare la differenza, un gruppo invece può fare miracoli. Passo dopo passo, con i piedi per terra ma anche con il coraggio tipico dell’imprenditore, che accetta un pizzico di rischio guardando non solo al passato ma soprattutto al presente al futuro, trovando il coraggio di fare delle scelte. Vale per l’hockey, vale nel nostro negozio: sono le scelte fatte che ci hanno portato ad essere una realtà solida, presente, in crescita, radicata, che lavora con serietà. Fatta da persone che ogni mattina si svegliano positive e pronte a trasmettere questa fiducia».  

I CONTATTI E LE INFORMAZIONI UTILI 

EuroBazar si trova al piano -1 del Centro Commerciale Campo dei Fiori di viale Ticino 82 a Gavirate. Gli orari di apertura sono gli stessi della struttura: dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 21. Il numero di telefono del negozio è 0332839640.  

EuroBazar fa sistema con tutti gli altri negozi del “Campo dei Fiori”, che garantisce ai clienti un punto di riferimento per gli acquisti grazie ad un’offerta ampia e ricca, proposta da brand conosciuti e affidabili. «Oggi questa è una delle strutture con maggior affluenza in Lombardia e in Italia - conclude Carlo - E se noi continuiamo a crescere abbiamo certamente dei meriti, ma bisogna anche dire grazie a ciò che la dirigenza del centro commerciale fa per tutti noi. Ancora una volta, il lavoro di squadra fatto dalle persone giuste: ecco il segreto. E fa la differenza insieme alla fiducia dei nostri clienti, che giorno dopo giorno tornano qui da noi: a loro va il nostro grande ringraziamento».

VareseNoi pubblicità - commerciale@varesenoi.it

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore