/ Politica

Politica | 11 febbraio 2020, 17:46

Caso Accam. Astuti (Pd) all'attacco: "La Regione ha scaricato i Comuni"

Il consigliere regionale varesino accusa la maggioranza di centrodestra di non volersi fare carico della situazione di dissesto economico in cui versa il consorzio di Busto Arsizio che si occupa di smaltimento dei rifiuti

Caso Accam. Astuti (Pd) all'attacco: "La Regione ha scaricato i Comuni"

«L’assessore Cattaneo ha apertamente scaricato i Comuni soci di Accam, se ne è sostanzialmente lavato le mani. Ma la Regione dov’era quando venivano fatte le scelte che avrebbero portato all’attuale situazione di dissesto anche economico? Ho portato in Aula alcuni dati, che parlano di un debito potenziale, compresa la bonifica, di 15 milioni, che significa che ogni Comune che ha l’1% di quote di Accam ha potenzialmente 150 mila euro di debiti. Ho chiesto che la Regione si facesse carico dei costi dell’eventuale dismissione, di bonifica e di riambientalizzazione delle aree interessate e del ricollocamento dei circa 60 lavoratori che sarebbero coinvolti dalla chiusura dell’inceneritore. Cattaneo ha detto di no e l’Aula, seppure con qualche franco tiratore, ha votato contro. Il centrodestra non si vuole fare carico del problema».

Così dichiara il consigliere regionale del PD Samuele Astuti dopo la bocciatura in Consiglio regionale della mozione del M5S sull’inceneritore ACCAM di Busto Arsizio a cui lo stesso Astuti aveva aggiunto un emendamento con cui chiedeva che la Regione si facesse carico della situazione economica e, in caso di dismissione dell’impianto, sostenesse i costi connessi.

La mozione è stata bocciata a voto segreto con 38 voti contrari e 33 favorevoli.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore