/ Busto

Busto | 23 gennaio 2020, 14:16

VIDEO. Busto, una festosa invasione dal mondo per gli Europei di Spada under 23

Oltre 500 atleti da decine di paesi saranno ospiti del grande evento organizzato dalla Pro Patria Scherma sabato e domenica prossimi.

VIDEO. Busto, una festosa invasione dal mondo per gli Europei di Spada under 23

Offre la storia, il futuro, la capacità di organizzare eventi straordinari come quello che nel weekend porterà più di venti nazioni a Busto Arsizio in una cornice invidiata come quella di via Galvani. È la Pro Patria Scherma, una società che già nel 1881 traccia il futuro sportivo di Busto Arsizio. E a proposito di record nazionali: più di 60 anni di presidenza ininterrotta per Cesare Vago, senza dimenticare Giancarlo Toran che è maestro da 40 anni. 

I numeri che si spalancano sul pianeta sono quelli del Circuito Europeo di Spada under 23 che richiamerà a Busto 234 atleti maschi da 22 nazioni e 198 femmine da 20. Accompagnati dalle rappresentanze, quindi ci sarà una festosa invasione dal mondo (arriveranno anche da Paesi come Argentina o Colombia).

E proprio Toran con al suo fianco per la società il consigliere Gaetano Felli e l’assessore allo Sport Laura Rogora ha presentato la manifestazione di sabato 25 e domenica 26 gennaio. Si assegnano i titoli di campioni europei e c’è la possibilità ha ricordato l’assessore Rogora – di visitare il museo, «un biglietto da visita per la nostra città, ne siamo orgogliosi». Insomma visto che il mondo viene a Busto, la Busto che non ha ancora scoperto a fondo un suo gioiello ha un’opportunità speciale di farlo. Sport e cultura coloreranno la città con la stessa intensità.

Il maestro Toran conferma l’incalzante successo di questo evento: «Il numero di partecipanti è sempre in crescita, segno del gradimento per l’accoglienza che ricevono qui». Qui, nella più bella palestra d’Italia – ha detto Felli, citando un apprezzamento della stessa Federazione – una sfida sportiva e una possibilità di viaggiare nella storia e nella cultura di un grande sport. Che tra l’altro ha portato a Busto Arsizio fior di titoli, anche nelle gare paralimpiche) e  una medaglia dalle Olimpiadi di Sydney (bronzo, con Daniele Crosta), nonché il riconoscimento di City Partner dalla Federazione. 


Marilena Lualdi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore